Speranza: "Il 'nuovo' virus è più veloce, ma non più letale"

Speranza: "Il 'nuovo' virus è più veloce, ma non più letale"

Il ministro della Salute ospite di Lucia Annuzniata su Rai3: "Dalle prime informazioni i vaccini possano funzionare anche su questa variante ma queste informazioni devono essere rese più solide"

Speranza, nuovo virus covid piu' veloce, non piu' letale

© Francesco Fotia/AGF - Roberto Speranza

AGI - "Sappiamo che il 'nuovo' virus è piu veloce, ma non sembra fare maggiori danni sugli individui anche se un virus più veloce aumenta il numero dei contagiati. Dalle prime informazioni i vaccini possano funzionare anche su questa variante ma queste informazioni devono essere rese più solide, per questo prendiamo questa misura precauzionale", ovvero il blocco dei voli dalla Gran Bretagna. Lo ha detto a 'Mezz'ora in più' su Rai3 il ministro della Salute, Roberto Speranza. che ha spiegato: "Stiamo per fermare i voli da tutto il Regno Unito. Lo abbiamo deciso stamattina dopo un confronto con gli scienziati. Abbiamo sentito anche i ministri della Salute Ue e quello inglese. Si tratta di una misura precauzionale".

Rischio che il virus mutato arrivi in Italia

"Abbiamo già avviato la verifica delle sequenze genomiche. Il rischio che la variante della Gran Bretagna arrivi c'è, d'altra parte il Covid è arrivato qui dalla Cina. Per questo abbiamo già avviato tutte le verifiche del caso e stiamo controllando cosa avviene nel nostro Paese", ha aggiunto il ministro della Salute. 

Vaccinazioni dal 27 dicembre

"Inizieremo le vaccinazioni il 27 dicembre, stiamo preparando la macchina. Noi partiremo comunque e lavoreremo per essere il più veloci possibile. Ma bisogna evitare una recrudescenza a gennaio e a febbraio", ha detto ancora Speranza che poi ha precisato: "Partiremo con le vaccinazioni dagli anziani delle Rsa e dal personale sanitario, poi sarà il turno delle persone più anziane (non nelle Rsa, ndr) e poi dal personale impegnato nei servizi pubblici essenziali e quindi arriverà il turno degli insegnanti". 

Lavoriamo per riaprire scuole il 7 gennaio

"Stiamo lavorando affinché dal 7 gennaio il 75%" degli studenti tornino a seguire le lezioni in presenza. Lo ha detto il ministro Speranza a 'Mezz'ora in più' su Rai3 sulla riapertura delle scuole. "Stiamo lavorando ma non bisogna far passare il messaggio che le scuole siano state tutte chiuse", ha aggiunto.