La campagna promozionale per il vaccino Covid partirà a gennaio
AGI FIRST

La campagna promozionale per il vaccino Covid partirà a gennaio

Al vaglio le agenzie pubblicitarie. Sul tavolo c'è la valutazione del progetto finale. Il concept è stato affidato all'architetto di fama mondiale, Stefano Boeri

COVID campagna promozionale vaccino gennaio

 Vaccini, Covid

AGI - La campagna di comunicazione per il vaccino anti-Covid prenderà il via a gennaio, in coincidenza dell'inizio delle vaccinazioni. Secondo quanto apprende l'AGI, si stanno svolgendo le selezioni per le agenzie pubblicitarie. Si lavora su più fronti contemporaneamente e sul tavolo c'è la valutazione del progetto finale. I lavori sono in corso, dunque, e già nei prossimi giorni si dovrebbero avere maggiori dettagli.

Di certo c'è che il concept della campagna è stato affidato all'architetto di fama mondiale, Stefano Boeri che, per convincere gli italiani a 'mostrare il braccio', è partito da un fiore: la primula. 'L'Italia rinasce con un fiore', è lo slogan scelto dall'archistar, e la primula sarà stampata sui depliant, sui totem informativi e inspirerà persino i padiglioni in cui verranno effettuate le somministrazioni. Padiglioni che verranno costruiti - in maniera eco-sostenibile - in circa 1.500 piazze italiane.

"Sono, siamo felici di aver dato una mano a questa campagna", ha commentato Boeri. "Non potevamo non rispondere alla richiesta del Commissario Straordinario per l'emergenza Covid19 e del Governo italiano per sviluppare in pochi giorni una proposta per comunicare e rendere più efficace la vaccinazione contro questa terribile pandemia". Boeri ha spiegato di aver "offerto pro bono al Governo queste nostre idee. Ci è sembrato giusto farlo, sapendo che la nostra è solo una piccola goccia nel mare di atti di generosità che le donne e gli uomini di questo nostro Paese hanno manifestato in questi mesi cosi' tragici e cupi".

"La nostra proposta - ha sottolineato - è che la primula accompagni tutti gli spazi, virtuali e materiali, in cui avverrà la somministrazione: gli ospedali innanzitutto, ma anche le strutture disponibili nelle nostre città, i padiglioni - e anche le tende e i gazebo "agili" che serviranno per raggiungere nuclei abitati lontani dai centri urbani".