Il ministro Speranza, "Quel video inappropriato, Zuccatelli si è scusato"

Il ministro Speranza, "Quel video inappropriato, Zuccatelli si è scusato"

"In Calabria 700 milioni non spesi, il decreto è un nodo di svolta"

Sanità Calabria Roberto Speranza, Zuccatelli  

© ANDREA RONCHINI / NURPHOTO VIA AFP - Roberto Speranza

AGI - "Quel video è del tutto inappropriato, il commissario Zuccatelli si è scusato e ha indicato come l'utilizzo della mascherina sia decisivo" nella lotta al Covid. "Trent'anni di carriera non si possono cancellare per un video rubato". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a 'in mezz'ora in piu'" su Rai Tre a proposito del neo commissario alla sanità della Regione Calabria, Giuseppe Zuccatelli. 

"Fuori dalle vicende delle ultime ore, c’è il decreto Calabria approvavo mercoledì dal governo che mette mano sulla necessaria ripartenza che la sanità calabrese deve attuare”, ha sottolineato Speranza. “Un provvedimento - ha ricordato - che prevede nuovi investimenti, più poteri alla struttura commissariale e più strumenti per spendere le risorse che si sono accumulate in questi anni: oltre 700 milioni di euro non spesi. Con questo dl creiamo le condizioni per spenderli nel modo più veloce possibile".

"Dobbiamo far ripartire la sanità calabrese - ha proseguito - il decreto varato mercoledì è lo strumento perché possa ricominciare a camminare, questo per noi è un impegno assoluto”. Il decreto Calabria “è il nodo di svolta”, ha insistito, “più risorse, più poteri per poterle spendere e più capacità di affrontare i nodi veri che li ci sono”.