Appia Antica e Università le due zone di Roma più colpite dal virus

Appia Antica e Università le due zone di Roma più colpite dal virus

L'Aventino e il Testaccio, invece, sono quelli meno coinvolti dall'epidemia 

appia antica universita prati zone colpite coronavirus

Roma, coronavirus

AGI - A Roma sono quello dell'Appia Antica e dell'Università i quartieri più colpiti dal coronavirus, in proporzione alla popolazione residente. L'Aventino e il Testaccio, invece, sono quelli meno coinvolti dall'epidemia.

È quanto emerge dalla mappa interattiva basata sui dati del Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario della Regione Lazio e del Servizio Regionale per la Sorveglianza delle Malattie Infettive (Seresmi), aggiornati al 29 ottobre scorso.

Il parametro di riferimento in questa classifica è l'incidenza per 10 mila abitanti. La zona dell'università ha una incidenza pari a 311.56 con 31 casi registrati, mentre quella dell'Appia antica nord ha una incidenza di 208 con 52 casi. Seguono Pisana (121.09 di incidenza con 53 casi), Grottarossa ovest (146.15 di incidenza con 38 casi), venti settembre (107.71 di incidenza con 97 casi), Santa Maria della Pietà (95.38 di incidenza con 238 casi), Pignatelli (97.4 di incidenza con 63 casi), Farnesina (88.75 di incidenza con 171 casi), Esquilino (82.24 di incidenza con 280 casi) e Tor di Quinto (80.67 di incidenza con 103 casi).

Un gradino sotto troviamo il centro storico (79.52 di incidenza con 195 casi), Centocelle (78.73 di incidenza con 425 casi), Parioli (78.58 di incidenza con 171 casi), Conca d'oro (77.01 di incidenza con 146 casi), Tiburtino nord (72.91 di incidenza con 137 casi), Nomentano (69.45 di incidenza con 270 casi), Tuscolano sud (68.98 di incidenza con 329 casi), Medaglie d'oro (66.91 di incidenza con 263 casi), Salario (66.63 di incidenza con 168 casi), Flaminio (62.93 di incidenza con 82 casi) e Casilino (60.27 di incidenza con 64 casi).

Sono invece meno colpiti quartieri come l'Aventino (41.76 di incidenza con 34 casi), Testaccio (53.31 di incidenza con 42 casi), Garbatella (55.94 di incidenza con 246 casi), l'Eur (59.29 di incidenza con 52 casi), Trastevere (51.91 di incidenza con 72 casi), Prati (50.91 di incidenza con 90 casi), Delle Vittorie (49.22 di incidenza con 126 casi), Gianicolense (48.91 di incidenza con 262 casi), Colli Portuensi (58.65 di incidenza con 209 casi), Eroi (43.05 di incidenza con 84 casi), Villa Ada (56.24 con 5 casi, Trieste (59.61 con 315 casi), Celio (48.93 di incidenza con 19 casi), Appio (44.1 di incidenza con 121 casi), Tuscolano nord (39.18 di incidenza con 85 casi), Marconi (55.97 di incidenza con 194 casi) e Monte Sacro (55.23 di incidenza con 91 casi).

Tra i quartieri meno colpiti in assoluto si trovano invece San Paolo (30.65 di incidenza con 23 casi) e Ostiense (33.4 di incidenza con 26 casi). Da notare, infine, che vi sono delle zone che hanno una incidenza molto elevata, ma essendo poco abitate il dato non assume un valore significativo. Per esempio, nella zona di villa Pamphilj si registra una incidenza pari a 8076.92 con 21 casi. Idem per il Foro Italico, dove risulta una incidenza pari a 259.54 con 17 casi.