Quali sono le zone di Roma più colpite dal Covid

Quali sono le zone di Roma più colpite dal Covid

Centro storico e Grottarossa le due aree della capitale con una incidenza maggiore per numero di abitanti. Il VII è il municipio più provato dall'emergenza

roma zone piu colpite da covid quartieri

© AGF - File, tamponi, drive in

AGI - Nel Lazio il numero dei nuovi positivi al coronavirus cresce in modo costante da oltre un mese. Molti casi vengono registrati a Roma. Ma quali sono i quartieri della capitale con una maggiore diffusione del virus e quali sono invece meno colpiti? Osservando la mappa interattiva basata sui dati forniti dal Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario della Regione Lazio, si può dire che la città è a macchia di leopardo.

Tuttavia, due macro aree sembrano più risparmiate: quella nord est e quella sud, ad eccezione dell'Eur e della zona dell'Appia antica. La mappa fornisce per ogni zona urbanistica il tasso di incidenza cumulativa dei casi notificati al Servizio Regionale per la Sorveglianza delle Malattie Infettive (Seresmi).

Con i dati aggiornati al 5 ottobre scorso, tra le zone con una incidenza superiore a 80 per 10 mila abitanti spiccano: 

  • Grottarossa ovest (22 casi, 84.62 di incidenza),
  • Tor Sapienza (46 casi, 232.91 di incidenza),
  • la zona dell'università (28 casi, 281.41 di incidenza);
  • Villa Borghese (8 casi, 129.45 di incidenza).  

Ma anche il centro storico segna un dato significativo con 137 casi e una incidenza per 10 mila abitanti pari a 55.87.

Nello stesso range troviamo le zone:

  • Tomba di Nerone (119 casi, 36.97 di incidenza per 10 mila abitanti);
  • Ottavia (56 casi, 36.35 di incidenza);
  • Santa Maria della Pietà (111 casi, 44.48 di incidenza);
  • Fogaccia (146 casi, 49.24 di incidenza);
  • Pisana (28 casi, 63.97 di incidenza);
  • Corviale (58 casi, 35.87 di incidenza);
  • Eur (38 casi, 43.33 di incidenza);
  • Appia Antica nord (12 casi, 48 di incidenza);
  • Centocelle (185 casi, 34.27 di incidenza);
  • Tuscolano sud (161 casi, 33.76 di incidenza);
  • Quadraro (93 casi, 44.78 di incidenza);
  • Torpignattara (181 casi, 38.07 di incidenza);
  • Venti Settembre (58 casi, 64.4 di incidenza);
  • Salario (103 casi, 40.85 di incidenza);
  • Parioli (110 casi, 50.55 di incidenza);
  • Flaminio (56 casi, 42.97 di incidenza);
  • Tor di Quinto (66 casi, 51.69 di incidenza);
  • Farnesina (106 casi, 55.02 di incidenza);
  • Medaglie d'Oro (143 casi, 36.38 di incidenza);
  • Nomentano (132 casi, 33.95 di incidenza);
  • Esquilino (147 casi, 43.18 di incidenza);
  • Garbatella (153 casi, 34.79 di incidenza);
  • Tor Pignattara (181 casi, 38.07 di incidenza).

La situazione è invece migliore nei quartieri:

  • Prati (54 casi, 30.55 di incidenza);
  • Delle Vittorie (73 casi, 28.51 di incidenza);
  • Eroi (50 casi, 25.62 di incidenza);
  • Trastevere (41 casi, 29.56 di incidenza);
  • Aventino (22 casi, 27.02 di incidenza);
  • Celio (9 casi, 23.18 di incidenza);
  • Trieste (155 casi, 29.33 di incidenza);
  • Tiburtino nord (53 casi, 28.2 di incidenza);
  • Appio (78 casi, 28.43 di incidenza);
  • San Basilio (50 casi, 20.23 di incidenza).

Le zone rimanenti hanno tutte una incidenza simile o inferiore. Per quanto riguarda invece la classifica per municipi, emerge che il più colpito è il VII (913 casi), seguito dal V (874). Il primo municipio conta invece 617 casi e il secondo 630. I municipi che registrano il minor numero di contagi sono il IV (393), l'VIII (354) e il XIII (441).