Una colata di fango ha travolto Monteforte Irpino. La gente si è rifugiata ai piani alti

Una colata di fango ha travolto Monteforte Irpino. La gente si è rifugiata ai piani alti

I Vigili del fuoco sono al lavoro ma gli abitanti si sono rifugiati nei piani alti delle abitazioni e chiedono aiuto anche via social diffondendo filmati dei danni

Maltempo colata fango travolge Monteforte Irpino

Vigili del fuoco - immagine di repertorio

AGI - Un'enorme colata di fango sta invadendo il centro di Monteforte Irpino, comune di 12 mila abitanti con un centro storico ai piedi della montagna che è totalmente invaso. Fango e detriti hanno bloccato i vicoli che sfociano in piazza Umberto I al centro del paese. In alcuni punti il fango ha raggiunto anche il metro, invadendo i piani terra e i locali seminterrati. Molte auto sono state trascinate dall'ondata che hanno bloccato alcune strade.   

I Vigili del fuoco sono al lavoro ma gli abitanti si sono rifugiati nei piani alti delle abitazioni e chiedono aiuto anche via social diffondendo filmati dei danni. Il sindaco Costantino Giordano ha diramato un avviso chiedendo di non uscire da casa per le prossime ore. Non va meglio ad Avellino dove è esondato il fiume Fenestrelle allagando la zona alle spalle di via Roma. Alcune zone della città sono allagate, in particolare via Francesco Tedesco, via Ferriera.

Il sindaco: "La situazione è critica"

"Ci siamo messi in moto subito con la protezione civile e i vigili del fuoco - spiega all'AGI il sindaco, Costantino Giordano - la situazione è molto critica e stiamo valutando se evacuare nelle prossime ore alcune famiglie che vivono nella parte alta del centro storico". Per far fronte alle richieste di intervento, i vigili del fuoco del comando provinciale di Avellino hanno mobilitato tutte le squadre disponibili e richiamato anche il personale fuori servizio. Ma la situazione sta peggiorando di ora in ora, con la pioggia che continua a cadere incessante anche sul Montorese e su Forino, che si trova sul versante opposto della montagna di Monteforte. La frazione Clezi di Forino è allagata, così come alcune strade di Montoro, soprattutto nelle zone rurali a ridosso della montagna di Pizzo San Michele. I seminterrati e i locali terranei sono tutti allagati. La circolazione su alcune strade è interrotta per la presenza di fango e detriti.   

Anche Avellino presenta forti criticità soprattutto nella zona della stazione, nel rione Ferrovia, nei pressi del ponte della Ferriera e lungo via Francesco Tedesco. Il fango e i detriti impediscono alle auto di circolare e anche in queste zone si registrano gravi allagamenti. Sospesa e poi rinviata anche la prima partita di campionato dell'Avellino, che è sceso in campo contro la Turris. Il terreno di gioco è stato dichiarato impraticabile dopo che l'acqua piovana ha impedito di giocare regolarmente. Non si registrano danni alle persone, ma lo stato di allerta è massimo dopo che la protezione civile regionale ha prorogato l'allerta meteo portandola al livello arancione fino alle 6 di martedì.