Coronavirus, in Veneto iniziata la sperimentazione del vaccino

Coronavirus, in Veneto iniziata la sperimentazione del vaccino

 Al via al policlinico di Borgo Roma a Verona i test con il primo gruppo di sei volontari con età che vanno dai 18 ai 54 anni

Coronavirus Veneto vaccino

© Allan Carvalho/NurPhoto/AFP - coronavirus vaccino

È iniziata oggi in Veneto, al policlinico di Borgo Roma a Verona la sperimentazione del vaccino contro il coronavirus.

Il vaccino è stato somministrato a un gruppo di sei volontari sotto la supervisione del dottor Stefano Milleri, direttore del Centro ricerce cliniche. Si tratta del vaccino prodotto e brevettato dalla società ReiThera di Roma per cui sono già iniziate le sperimentazioni all’Istituto Spallanzani di Roma.

"Il vaccino - ha affermato Milleri - ha superato i test preclinici, effettuati sia in vitro che in vivo su modelli animali, che hanno evidenziato la forte risposta immunitaria indotta e il buon profilo di sicurezza, ottenendo successivamente l’approvazione della fase Uno della sperimentazione sull’uomo".
I sei volontari sono tutti veronesi, con età che vanno dai 18 ai 54 anni.

Stanno tutti bene, sono costantemente monitorati e mercoledì si sottoporranno alle prime verifiche al Policlinico. Ulteriori verifiche verranno condotte a cadenza settimanale. "Se tra sei mesi non avranno evidenziato controindicazioni ed avranno prodotto anticorpi contro il Coronavirus - ha commentato Milleri sulla stampa locale - potremmo dire di essere sulla buona strada per il vaccino".