Catturato l'orso M49, era evaso a fine luglio

Catturato l'orso M49, era evaso a fine luglio

'Papillon', come era stato ribattezzato il plantigrado dopo la prima delle due fughe, è finito in una trappola a tubo nella zona del Lagorai, in Trentino.

catturato orso m49 evaso luglio

© Provincia Autonoma di Trento - L'Orso M49 'beccato' da una fototrappola

AGI - E' stato catturato in Trentino l'orso M49, protagonista di due evasioni dal recinto del Casteller, l'ultima a fine luglio. Lo ha reso noto il Corpo forestale provinciale del Trentino. Il plantigrado è finito in una trappola a tubo nella zona del Lagorai, dove l'animale aveva vagato nell'ultimo periodo.

Le due evasioni

La prima fuga dal recinto del Casteller – che gli era valsa il soprannome di Papillon, il famoso galeotto evaso dalle carceri della Guyana francese - era avvenuta nel luglio 2019. Per un anno aveva vagato tra le montagne dell’Alto Adige e perfino del Veneto, prima di essere catturato il 29 aprile scorso sui monti sopra Tione, sempre in Trentino. Ma il 27 luglio M49 era riuscito a evadere nuovamente superando la barriera elettrica e, raggiunta l’ultima recinzione, aveva divelto la rete elettrosaldata piegando un'inferriata spessa 12 millimetri fino a ricavarne un’apertura sufficiente per scivolare all’esterno. L'allarme era scattato quando le guardie del Corpo forestale si sono accorte che il segnale del radiocollare partiva dall’esterno del recinto.