Prende in ostaggio guardia giurata, arrestato nel Duomo di Milano

Prende in ostaggio guardia giurata, arrestato nel Duomo di Milano

Si tratta di uno straniero di origini maghrebine. In corso l'interrogatorio negli uffici della Digos. Indaga anche l'antiterrorismo

Duomo Milano ostaggio guardia giurata

AGI - Aggiornato alle ore 18,38.

Un uomo di 26 anni è stato arrestato nel Duomo di Milano dopo che aveva preso in ostaggio una guardia giurata sotto la minaccia di un coltello. È un cittadino di origine egiziana con regolare permesso di soggiorno che è stato portato in questura dove viene interrogato negli uffici della Digos. 

Stando a quanto comunicato dalla Polizia, è entrato intorno alle 13 nella Cattedrale e, dopo aver preso in ostaggio il vigilante, si è arreso alla polizia dopo un'opera di mediazione da parte di un funzionario e del personale della Questura. È stato quindi bloccato e disarmato nel giro di pochi minuti. 

Dai primi accertamenti viene esclusa una matrice terrorista legata al gesto. Sono comunque in corso gli accertamenti sulla sua identità. Sull'episodio indaga l'Antiterrorismo, guidata dal pm Alberto Nobili. Le accuse nei confronti del giovane, che ha un precedente per rapina nel 2016, sono sequestro di persona, resistenza e porto abusivo di coltello. L'arma, lunga circa 8 centimetri, è stata sequestrata.

Plauso e ringraziamento per gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Milano Centro per il tempestivo ed efficace intervento che ha permesso loro, in una manciata di minuti, di raggiungere, fermare e disarmare un uomo che era scappato all’interno della Cattedrale per eludere un controllo. 

Grazie a loro nessuno si è fatto male e la situazione è stata subito riportata alla normalità. Ora rimane da capire l’identità del soggetto, il suo stato di salute e i motivi per cui tentava la fuga in modo violento e aggressivo”. Così la Vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Milano Anna Scavuzzo, commenta quanto avvenuto in tarda mattinata all'interno del Duomo di Milano.