Partire con gli amici a 4 zampe. Le regole per viaggiare

Partire con gli amici a 4 zampe. Le regole per viaggiare

Sono oltre 3,5 milioni gli italiani che quest'estate partiranno con un animale. Ma quali sono le indicazioni per viaggiare con un animale in aereo, nave o treno? Ecco la miniguida stilata da Oipa Italia

Vacanze miniguida Oipa viaggiare animali

AGI - Sono oltre 3,5 milioni gli italiani che quest'estate partiranno con il loro amico a quattro zampe. Ma quali sono le regole per viaggiare con un animale in aereo, nave o treno? Ecco la miniguida stilata da Oipa Italia, che raccomanda come prima cosa di portare con sè il libretto sanitario dell'animale e, per il cane, il certificato di iscrizione in anagrafe canina.

In aereo 

Prima di partire è consigliabile appurare con largo anticipo la disponibilità effettiva dei posti per l'animale, che deve essere tenuto sempre in un contenitore-cuccia, con dimensioni specifiche per ogni compagnia. Per tutte vale la stessa regola: deve essere ampio abbastanza per permettere all'animale di potersi girare e accucciarsi. Deve essere ben aerato, impermeabile e di materiale robusto. Il trasporto è consentito in cabina o in stiva. Le compagnie low cost in genere non ammettono animali domestici sui loro voli, ma viene consentito l'accesso ai cani guida per passeggeri non vedenti o non udenti.

In treno

Per trasportare i cani, con eccezione del cane guida per non vedenti, è necessario il certificato di iscrizione all'anagrafe canina, o "passaporto" del cane per i viaggiatori provenienti dall'estero. Per i gatti, in caso di viaggio in Italia, non viene specificato alcun documento, ma è consigliabile aver con sè il libretto sanitario e se microchippato, il relativo documento. Il viaggio, in prima e seconda classe, è gratuito per i cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici. La museruola va fatta indossare per salire e scendere dalla carrozza.

In nave 

Pur con qualche differenza nel regolamento, per tutte le compagnie al momento della prenotazione è necessario selezionare che tipo di animale portiamo. In generale, il gatto fino a 6 kg (o animali domestici compresi conigli, criceti ecc.) può viaggiare con noi nel suo trasportino. Per quelli di stazza superiore è necessario situarli in un'area apposita. E' inoltre possibile prenotare la cabina pet friendly dotata di un pavimento in materiale particolare per garantire la massima cura e pulizia. Per i cani di grossa taglia c'è la possibilità di viaggiare nei canili di bordo, sui ponti esterni oppure nelle cabine dedicate con prenotazione anticipata. Tutti devono essere muniti di microchip. E' vietato lasciare animali domestici nel veicolo.

In automobile 

Il trasporto degli animali da compagnia viene previsto dal nostro Codice della Strada all'art. 169, comma 6, che prevede: "(omissis) è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. è consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purchè custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo. Sanzione pecuniaria da 87 euro a 345. 

L'abbandono 

Secondo l'art. 727 del Codice Penale, "Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino a un anno o con l'ammenda da 1.000 euro a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze". Per denunciare un abbandono è necessario contattare il numero unico di emergenza 112. La denuncia si può fare in carta libera, anche senza avvocato, da depositare presso qualsiasi Procura della Repubblica o organo di Autorità di pubblica sicurezza.