"Vedo sbracamento, gli italiani si diano una regolata", dice Ricciardi

"Vedo sbracamento, gli italiani si diano una regolata", dice Ricciardi

"Molte regioni che nelle previsioni dovevano uscire ora dall'epidemia - sottolinea il docente di sanità pubblica alla Cattolica - ci saranno ancora dentro in autunno. Quando il virus potrebbe diffondersi più facilmente"

ricciardi sbracamento italiani misure coronavirus

© Maria Laura Antonelli / AGF - Walter Ricciardi

AGI - "Vedo un grande sbracamento generale" e gli italiani "si diano una regolata perché continuando cosi' perderemo l'occasione di ridurre drasticamente i contagi, che restano invece costanti". Lo afferma, in un'intervista a 'La Stampa', Walter Ricciardi, docente di sanità pubblica alla Cattolica e consulente del ministro della Salute Roberto Speranza. "Molte regioni che nelle previsioni dovevano uscire ora dall'epidemia - sottolinea - ci saranno ancora dentro in autunno. Quando il virus potrebbe diffondersi più facilmente".

Quanto alla proroga dello stato di emergenza, il professore risponde: "Qualcuno forse non lo ha ancora capito, ma siamo di fronte a un evento epocale che durerà anni. La proroga - rileva Ricciardi - è assolutamente indispensabile perché siamo ancora in una fase di crescita mondiale della pandemia e in questa situazione nessuno può dirsi al sicuro. Nemmeno chi come noi ha parzialmente risolto i suoi problemi. Serve continuare ad avere quella capacità di reazione rapida che lo stato di emergenza ha garantito fino ad oggi".