La porta del Bataclan di Bansky sarà restituita alla Francia il 14 luglio

La porta del Bataclan di Bansky sarà restituita alla Francia il 14 luglio

Era stata rubata nel 2019 e ritrovata a inizio giugno in un casale di campagna in provincia di Teramo in Abruzzo. L'opera era apparsa a fine giugno 2018 sulla porta sul retro del locale parigino in omaggio alle vittime degli attentati del 13 novembre 2015.

porta bataclan bansky francia

Martedi' 14 luglio alle ore 15, nella ricorrenza della Festa nazionale francese, la procura della Repubblica dell'Aquila e l'Arma dei Carabinieri, da parte dell'Italia, restituiranno alla Francia presso l'ambasciata di Roma, a Palazzo Farnese, il murale di Banksy realizzato come omaggio alle vittime del Bataclan, rubato a Parigi e recuperato a Tortoreto, in provincia di Teramo. 

La porta, realizzata per il locale francese dal celebre street artist e rubata nel 2019, era stata ritrovata a inizio giugno in un casale di campagna in provincia di Teramo in Abruzzo. L'opera era apparsa a fine giugno 2018 sulla porta sul retro del Bataclan in omaggio alle vittime degli attentati del 13 novembre 2015.

"Un simbolo di raccoglimento e che apparteneva a tutti: residenti, parigini, cittadini del mondo e' stata rubata" scriveva lo stesso locale parigino su Twitter spiegando che Bansky aveva offerto l'opera sulla porta dell'uscita di soccorso del Bataclan per una ragione, "quella della sua scelta d'artista urbano e in uno slancio di omaggio e di sostegno. L'essenza stessa dell'arte urbana è di dare vita ad un'opera d'arte in un ambiente particolare e siamo convinti che questa opera aveva un senso solo in questo posto. E' per questa ragione che avevamo deciso di lasciarla, libera, nella strada, accessibile a tutti".

Sulla porta l'artista avea disegnato un graffito che rappresentava una donna sopraffatta dal dolore.