I gemellini sono stati uccisi a mani nude dal padre

I gemellini sono stati uccisi a mani nude dal padre

Lo rivela l'autopsia sui due dodicenni uccisi in Valsassina

I gemellini sono stati uccisi a mani nude dal padre

© Facebook 
- Mario Bressi

Le mani strette intorno al collo fino a farle perdere i sensi e quindi a portarla alla morte. Così è stata strozzata Elena, la 12enne uccisa con il gemello Diego dal padre Mario Bressi nella notte tra venerdì e sabato. A stabilirlo è stata l'autopsia condotta sulla bambina uccisa con il fratello nella casa di Margno, in Valsassina.

I medici avrebbero confermato la dinamica anche per la morte del secondo figlio con l'uomo che lo avrebbe strangolato prima di togliersi la vita dal Ponte della Vittoria, nella vicina Cremeno. Nel pomeriggio è stato effettuato l'esame autoptico solo sul corpo della piccola e adesso la Procura di Lecco ha dato 60 giorni di tempo all'anatomopatologo per la consegna della relazione.

Il pm Andrea Figoni e il procuratore Antonio Chiappani hanno nominato Paolo Tricomi, coordinatore degli esami autoptici. Domani saranno eseguiti i rilievi e le analisi sul corpo di Diego e di Mario Bressi.