Virginia Raggi ha dichiarato guerra agli 'zozzoni'

Virginia Raggi ha dichiarato guerra agli 'zozzoni'

Post su Facebook della sindaca di Roma contro i romani che hanno scaricato per strada rifiuti ingombranti durante le ultime settimane di lockdown

Raggi rifiuti zozzoni

©  Afp -  Virginia Raggi

"Dichiariamo guerra agli 'zozzoni', a quella minoranza di incivili che sporca le nostre strade e offende la maggior parte degli abitanti di Roma. Ama - l'azienda che raccoglie i rifiuti in città - ha comunicato che dal 4 maggio al 14 maggio ha dovuto togliere dalla strada oltre 126 tonnellate di ingombranti: elettrodomestici, divani, librerie, sedie, armadi, lampade, materassi, vecchie biciclette, giocattoli e anche cataste di documenti. Si tratta dei primi dieci giorni della Fase 2 dell'emergenza Covid-19". Lo scrive su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi.

"C'è una minoranza di persone che in questi giorni - prosegue - ha depositato attorno ai cassonetti anche l'arredamento di un intero appartamento. Avrebbero potuto portare gli oggetti presso le isole ecologiche; hanno preferito sporcare la città. Punto apertamente il dito contro questa minoranza: non meritate la bellezza di Roma che offendete con i vostri comportamenti. E non giustifico neanche i cosiddetti 'svuotacantine' abusivi: persone che senza alcuna vergogna violano le leggi e non rispettano tutti noi cittadini. In questi giorni alcuni di questi incivili stanno ricoprendo la città con adesivi, ovviamente abusivi, che reclamizzano i loro 'servizi'. Invito tutti i cittadini a rivolgersi soltanto a chi garantisce uno smaltimento legale o all'Ama. Se 'beccate' uno di questi incivili - conclude - denunciatelo alla Polizia di Roma Capitale o alle Forze dell'ordine: saranno identificati e duramente multati. Noi abbiamo intensificato i controlli. Faremo passare loro la voglia di sporcare la nostra città".