agi live
A Milano la capacità di trasporto dei mezzi sarà ridotta al 25%

A Milano la capacità di trasporto dei mezzi sarà ridotta al 25%

Nuove regole e distanziamento impongono tempi di attesa per salire su mezzi e metropolitana

Fase 2 Atm Milano metro passeggeri

© Claudia Greco/AGF - Coronavirus: passeggeri nella metro di Milano

Al via da lunedì la riapertura delle attività commerciali ma le nuove regole, a partire da quella del distanziamento, comporteranno una riduzione della capacità dei mezzi di trasporto pubblici. L'Atm, l'azienda della mobilità torinese ricorda, infatti, che i mezzi potranno garantire circa il 25% della normale capacità di carico e di conseguenza potrà essere necessario attendere prima di salire a bordo. 

In metropolitana, per gestire al meglio il flusso dei viaggiatori, in 36 stazioni Atm ha avviato la sperimentazione del conteggio automatico dei passeggeri in ingresso ai tornelli ad intervalli di dieci minuti, segnalando il valore percentuale di riempimento in tempo reale rispetto al numero di ingressi consentiti, che è stato significativamente ridotto in relazione alla attuale limitata capacità dei treni. Sulla base di questo dato e verificate le condizioni di affollamento della banchina attraverso l'uso delle telecamere, il personale potrà monitorare il flusso dei passeggeri bloccando i tornelli della stazione qualora necessario. In questo caso, al momento della riapertura dei varchi, potranno avere accesso prioritario gli operatori sanitari che si dovranno identificare esibendo un documento di riconoscimento.

Lunedì saranno 20 le stazioni della metropolitana milanese contraddistinte da segnaletica con percorsi guidati tra cui  Centrale FS, Duomo, Garibaldi FS, Cadorna FN, Loreto, Porta Genova, Affori FN, Lambrate FS, Lotto, Sesto FS, Famagosta, Domodossola FN, Rho Fiera, Rogoredo FS. Entro il 1° giugno saranno allestite ulteriori 20 stazioni  per raggiungere quindi un totale di 40, selezionate sulla base del flusso di passeggeri e della conformazione della stazione stessa. Inoltre, sarà  estesa progressivamente a tutte le stazioni la segnaletica “light” in particolare con i marker "Stai qui" a terra per indicare il distanziamento.

Gel igienizzante e kit di protezione, composti da mascherina e guanti, si potranno acquistare anche presso oltre 200 distributori automatici di bevande presenti nella maggior parte della rete metropolitana.

In superficie, su bus, tram e filobus, i passeggeri sono invitati a salire a bordo solo se lo spazio all’interno del mezzo consente il distanziamento. La porta anteriore dei mezzi di superficie continuerà a non essere utilizzabile.  In caso di affollamento, il conducente avviserà la sala operativa, in costante contatto con le Forze dell’Ordine per eventuali azioni da intraprendere.  Inoltre, sempre in caso di eventuale affollamento, l’autista potrà fermare il mezzo per far scendere gli ultimi passeggeri saliti, che dovranno attendere la vettura successiva. Sia in metropolitana sia in superficie specifici annunci informeranno sulla situazione a bordo e segnaleranno eventualmente la necessità di scendere e di attendere i mezzi successivi.

Fin dall'inizio dell'emergenza, Atm ha messo in atto una sanificazione straordinaria quotidiana di tutti i treni, bus, tram e filobus in circolazione, dai sostegni ai sedili, a tutte le superfici di contatto, alle stazioni e banchine con prodotti a base di candeggina/cloro, solventi, etanolo, acido paracetico e cloroformio. Ogni notte oltre 100 persone sono impegnate per sanificare circa 1.600 mezzi e tutte le 113 stazioni delle quattro linee metropolitane.
Un'attività, ulteriormente potenziata   nelle ultime settimane  con la sanificazione delle vetture anche ai capolinea delle principali linee di superficie. Inoltre vengono sanificati ogni giorno anche tutti i posti di guida e le cabine degli agenti di stazione e dei piazzali dei depositi.

Come già avviene dall’inizio della Fase 2, il servizio Atm prosegue al 100% su tutta la rete con orari e frequenze di un normale giorno lavorativo.  In ogni caso, Atm invita la clientela a pianificare i propri spostamenti, cercando di evitare gli orari di maggior affluenza, vale a dire le tradizionali ore di punta del primo mattino (6.30-8.30) e del pomeriggio (17-19). Tutto il personale Atm disponibile sarà in campo, con circa 350 addetti, per supportare e indirizzare i passeggeri nelle principali stazioni e fermate. Da lunedì, inoltre, sarà possibile acquistare tramite l'App Atm Milano tutti i biglietti ordinari e giornalieri validi in tutte le zone coperte dal nuovo sistema tariffario (Mi1 - Mi9)