Anche San Marino riparte

Anche San Marino riparte

Possibili visite oltre confine solo nelle Marche e in E.Romagna. Il 18 riaprono bar e ristoranti (servizio al tavolo) ma anche alberghi 

 Coronavirus fase 2 San Marino 

 San Marino, Palazzo Pubblico, sede del governo 

Anche la Repubblica di San Marino entra nelle Fase 2. Il decreto emanato dal governo locale sarà valido dalla mezzanotte di oggi. Riaprono le attività di commercio al dettaglio, quelle sanitarie, le chiese per messe e funerali.

Sarà consentito fare sport in forma individuale e all'aperto. Sarà possibile spostarsi oltre il confine solo per casi di necessità o per visitare i congiunti ed esclusivamente nelle regioni confinanti (Marche e Emilia-Romagna).

I cittadini vengono inoltre invitati a misurarsi la febbre tutti i giorni e a non uscire di casa qualora la temperatura corporea superi i 37°C oltre al rispetto di tutte le misure di igiene personale, di distanziamento sociale e all'obbligo di indossare le mascherine quando si entra in contatto con altre persone.

Già previste anche ulteriori riaperture dal 18 maggio: alzeranno le serrande bar e ristoranti col solo servizio al tavolo (oltre al take away già permesso), gli alberghi e le attività ricettive, riapriranno anche centri estetici, parrucchieri, barbieri e tatuatori.

Il 31 maggio infine torneranno a essere operativi centri sportivi, palestre, piscine, centri benessere e centri termali.