"Il 4 maggio tutti in strada? Non sarà così", assicura la Raggi

"Il 4 maggio tutti in strada? Non sarà così", assicura la Raggi

"Serviranno gradualità e prudenza. Con Atac stiamo lavorando assieme alle compagnie telefoniche per ottenere, in maniera assolutamente anonima, i flussi di quanta gente si sposta e quali linee utilizza maggiormente"

Coronavirus Raggi 4 maggio traffico bus lockdown

© Tiziana FABI / AFP
  -  Virginia Raggi

 "Non immaginiamoci che il 4 maggio torneremo tutti in strada, non sarà così, serviranno gradualità e prudenza. Con Atac stiamo lavorando assieme alle compagnie telefoniche per ottenere, in maniera assolutamente anonima, i flussi di quanta gente si sposta e quali linee utilizza maggiormente". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi intervistata a 'Centocitta'' su Radio1.

"La consegna di oltre 328 bus nuovi era prevista per aprile - ha aggiunto la sindaca - naturalmente e' stata spostata all'estate perché anche la fabbrica che li produce ad Avellino adesso è ferma".

"Stiamo ragionando sulla possibilita' di scaglionare gli orari di ingresso durante la mattinata tra le diverse attività per non avere più la concentrazione dei flussi di traffico nello stesso momento, molte facoltà dell'università ad esempio già non iniziavano più le lezioni prima delle 11 di mattina", ha concluso Virginia Raggi.