Si sposano due medici in prima linea a Parma

Si sposano due medici in prima linea a Parma

"Un matrimonio in tempo di guerra" che il sindaco autorizza in via eccezionale. Presenti solo i testimoni e i due bimbi della coppia   

Coronavirus Parma matrimonio medici

"È un matrimonio in tempo di guerra" : così i due sposi - due medici impegnati in reparti Covid- 19, lui al Maggiore di Parma lei all'ospedale di Reggio Emilia - comparsi oggi a Parma davanti al sindaco Federico Pizzarotti che in via straordinaria li ha uniti in matrimonio, come da loro richiesto. Matrimonio a porte chiuse con nessun invitato presente, solo i due testimoni di legge, i due bimbi della coppia  e il sindaco: un fatto eccezionale, in un momento in cui a Parma i matrimoni non sono ammessi. 

La richiesta dei due medici, spiega il comune,  nasce proprio dall' esigenza di tutelare i loro figli nel caso questa battaglia ad alto rischio diventasse incerta per il loro futuro. 

Coronavirus Parma matrimonio medici

"Viviamo settimane drammatiche, in lotta contro un nemico invisibile - dichiara il sindaco di Parma Pizzarotti -  Oltre al pragmatismo delle azioni e al lavoro di tutti i giorni per battere il virus, dobbiamo vivere anche di speranza e di amore . La loro è una storia di speranza e di amore, e abbiamo bisogno di sentire anche questo, oggi: speranza. Auguro ai due futuri sposi - conclude il sindaco -   tutta la felicità di questo mondo".