Per Pasqua la Sacra Sindone sarà venerata in diretta social 

Per Pasqua la Sacra Sindone sarà venerata in diretta social 

L'arcivescovo Cesare Nosiglia, tutto il mondo potrà vedere l'immagine del Sacro Telo

Coronavirus Sindone pasqua social 

sacra sindone (agf) 

Una venerazione straordinaria della Sacra Sindone in diretta televisiva e su Internet. Accadrà il prossimo 11 aprile, sabato di Pasqua. A guidare la preghiera l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia che oggi ha dato l'annuncio in una comunicazione online.

"Sabato santo nel pomeriggio - ha detto - dalle 17 in avanti presiederò una lunga preghiera davanti alla Sindone".

"Mi pervengono migliaia e migliaia di messaggi dalla gente, giovani, adulti e anziane, sani e malati, - ha aggiunto l'arcivescovo -  per chiedermi che nel momento di grave difficoltà che stiamo attraversando si possa pregare durante questa settimana Santa davanti alla Sindone, per chiedere a Cristo la grazia per vincere il male. Ho accolto volentieri questa richiesta e assicuro tutti che la realizzeremo Sabato Santo. Grazie alla televisione e ai social, sarà disponibile a tutti nel mondo intero l'immagine del sacro telo".

"Più forte è l'amore, questo è l'annuncio pasquale che la Sindone ci porta a rivivere. L'amore è più forte di ogni sofferenza e di ogni malattia, di ogni contagio, di ogni prova e scoraggiamento. Niente e nessuno - ha affermato Nosiglia - ci potrà mai separare da questo amore".

"Cari amici sparsi in tutto il mondo - ha concluso l'arcivescovo di Torino - vi attendo sabato prossimo alle 17 per elevare a Dio, attraverso la contemplazione della Sindone, una corale preghiera insieme al suo figlio Gesù nostro fratello e salvatore. La Sindone lo ripete al nostro cuore: più forte è l'amore".

Quella in programma nel giorno di sabato Santo  sarà una "ostensione nuova" rispetto a quelle del passato. La Sindone rimarrà nella teca in cui è custodita normalmente, ma sarà possibile contemplarla attraverso le immagini televisive.

Nella speciale preghiera dell’11 aprile prossimo una novità assoluta è rappresentata dalla diretta social che si propone di coinvolgere tutto il mondo, perché le piattaforme che renderanno disponibili la diretta possono raggiungere l’intero pianeta. Al termine della diretta tv, sui social il dialogo e la riflessione continueranno con l’intervento di esperti e voci di 'testimoni' del momento che stiamo vivendo.

La piattaforma social è realizzata con il contributo della Regione Piemonte. La regia delle immagini è a cura dell’équipe di Pastorale Giovanile della diocesi di Torino, che sta preparando l’incontro europeo dei giovani di Taizé previsto per il prossimo dicembre 2020 (e anche in quell’occasione sarà offerta ai giovani l’opportunità di contemplare il Telo; la Città di Torino ha già avviato una collaborazione con la diocesi e la Comunità di Taizé per l’organizzazione dell’incontro). 

Nei prossimi giorni saranno disponibili informazioni dettagliate sui canali tv e sugli indirizzi web attraverso cui sarà possibile seguire in diretta la preghiera davanti alla Sindone.