I farmacologi ai cittadini, non curatevi con il 'fai da te' 

I farmacologi ai cittadini, non curatevi con il 'fai da te' 

Silvio Garattini presidente dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri" mette in guardia dall'acquisto di prodotti online: i farmaci li prescrivono i medici, soprattutto quelli ospedalieri

farmaci medici ospedale internet 

 antibiotico farmaci farmaco pillole (Agf)

"Non comperate farmaci online, non curatevi secondo il 'fai da te'. I farmaci li prescrivono i medici, in particolare quelli degli ospedali". Il monito viene da Silvio Garattini, farmacologo di grande fama, presidente dell'Istituto di  Ricerche Farmacologiche "Mario Negri".

Durante un collegamento video con Agorà, su Rai 3, l'esperto ha lanciato un appello ai cittadini invitandoli a non lasciarsi tentare dal curarsi da soli.  L'occasione per dirlo è giunta da una domanda che gli è stata rivolta a proposito dell'efficacia di medicinali per la cura dell'artrite reumatoide o della malaria per combattere il coronavirus.

In particolare, riferendosi all''idrossiclorochina, Garattini ha detto che "è un farmaco antimalaria e antinfiammatorio che si usa ed è stato presentato anche come capace di esercitare effetti favorevoli", anche nella terapia contro il coronavirus. 

"Esistono studi preliminari su questo - ha spiegato - la Francia ha fatto diverse ricerche da questo punto di vista. E quindi può esser utile in un' ampia sperimentazione. Ma ricordiamoci - torna ad ammonire l'esperto -  che tutti i farmaci hanno controindicazioni. Non facciamo quindi il cosiddetto 'fai da te'".

Garattini ha spiegato che proprio il farmaco in questione, per esempio, "non va dato ai cardiopatici. Bisogna dire alle persone che non devono curarsi da sole. So di centri che distribuiscono online e che per fortuna sono stati chiusi. State attenti - ha concluso il farmacologo -  i farmaci li devono prescrivere i medici".