Italia blindata fino a Pasquetta. Speranza conferma le restrizioni

Italia blindata fino a Pasquetta. Speranza conferma le restrizioni

L'annuncio del ministro della Salute nell'informativa al Senato sull'emergenza legata all'epidemia del coronavirus. Nel nostro Paese a oggi si contano 77.635 attualmente positivi, 15.729 guariti, 12.428 deceduti. Il dato globale è di 859.796 positivi

coronavirus contagi morti 

© RICCARDO DE LUCA / ANADOLU AGENCY / Anadolu Agency via AFP 
- Corinavirus restrizioni

"È intenzione del governo confermare le limitazioni a suo tempo imposte fino al 13 aprile. Il nostro obiettivo è non moltiplicare il numero dei positivi, ridurre i decessi ed evitare che il nostro sistema sanitario nazionale venga colpito da ulteriore tsunami". Così il ministro della salute Roberto Speranza nell'informativa al Senato sull'emergenza legata all'epidemia del coronavirus. "Senza un vaccino - ha detto il ministro - non sconfiggeremo mai il Covid, siamo tutti consapevoli che per un periodo non breve dovremo sapere gestire questa fase di transizione ed evitare l'esplosione di nuovi focolai". 

L'ultimo bilancio

Al 1 aprile sale a 110.574 il numero di casi totali di coronavirus in Italia, con un aumento di 4.782 unità rispetto a ieri, cioé un'impennata rispetto ai 4053 che si riferivano a lunedì su martedì e che quindi interrompe il trend in discesa che si era registrato a inizio settimana.

Nel contempo è importante però la conferma nel rallentamento nei nuovi ricoveri, soprattutto in terapia intensiva, passati dai + 42 di ieri ai + 12 di oggi. Dati forniti dal capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel briefing quotidiano con la stampa per fare il punto sulla diffusione dell'epidemia in Italia.

E torna a scendere il numero di decessi giornalieri, che sono 727 più di ieri (contro gli 837 di lunedì su martedì). Sul fronte guariti, oggi il Dipartimento della Protezione civile ne segnala 16.847 (+ 1118 su ieri, 9 in piu' sul dato di lunedì su martedì).

Il numero di persone attualmente positive torna a salire rispetto a 24 ore fa, + 2.937 contro i + 2.107 indicati ieri, portando il totale a 80.572. I guariti sono 16.847 (+ 1.118) i morti sono 13.155.

Degli attualmente positivi, 28.403 sono ricoverati (+ 211 su ieri, mentre erano stati + 397 su lunedì), 4.035 sono in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare sono 48.134 (+ 2.714, contro i + 1.668 di ieri). Il numero di tamponi è salito a 541.423 (+ 34.455).

Articolo aggiornato alle 18 e 20 del 1 aprile 2020, continua a seguire le notizie in tempo reale QUI

  • 17:58

    Oggi in Lombardia aumento di quasi 400 decessi, 7.593 in totale

    I deceduti risultati positivi al coronavirus in Lombardia sono "7.593, +394 rispetto a ieri". Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, nel corso della diretta Facebook quotidiana sull'emergenza coronavirus

  • 17:16

    La Germania prolunga le misure restrittive fino al 19 aprile

    Il governo tedesco, d'intesa con i Laender, ha prolungato fino a dopo la fine delle vacanze pasquali, il 19 aprile, le misure restrittive della vita pubblica in Germania.

    Ai cittadini "è richiesto di continuare a ridurre ad un minimo assoluto il contatto con le altre persone, in linea con le regole già in vigore". Lo si legge, come anticipano i media i tedeschi, in un documento varato dell'esecutivo di Angela Merkel al termine di un vertice in teleconferenza della cancelliera con i governatori dei Laender. 

  • 16:28

    Von der Leyen sente Conte sul piano per l'occupazione

    "Ho parlato con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sul piano della Commissione per l'occupazione che potrebbe aiutare a salvare il lavoro di molti italiani durante il coronacrisis . L'UE è qui per aiutare - questo è per il futuro dell'Europa". Lo scrive su Twitter la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen. 

  • 16:15

    Oltre mille morti solo a New York

    Sono saliti a 1.096 i morti per il coronavirus nella sola città di New York. I contagiati sono 41.771, di cui 8.549 ricoverati. I dati, aggiornati alla scorsa notte, sono stati forniti dal dipartimento della sanità.
    Il borgo più colpito è quello del Queens, che registra una media di 561 casi ogni 100 mila abitanti, seguito dal Bronx, con 530 casi di media, Staten Island con 463, Brooklyn con 412 e Manhattan con 351.

  • 15:50

    Attacchi hacker: Dis allerta rete sanitaria

    Gli esperti del Nucleo di sicurezza cibernetica del Dis, "alla luce delle evidenze disponibili" hanno valutato che gli ultimi attacchi informatici ai danni di strutture italiane di eccellenza impegnate nel fronteggiare l'emergenza coronavirus "rappresentano una ricaduta 'fisiologica' della situazione in corso, che sollecita appetiti di varia natura, per lo piu' di matrice criminale. Il Nucleo ha comunque provveduto ad allertare, attraverso il Cnaipic (la speciale struttura investigatica della Polizia postale, ndr) la rete sanitaria nazionale perché innalzasse le difese su reti ed infrastrutture".

  • 15:21

    Gualtieri: a breve nuove misure per liquidità a imprese

    "Il governo è al lavoro per rafforzare ulteriormente le misure già prese a sostegno della liquidità per imprese e famiglie" e "intendiamo presentare quanto prima le misure volte a rafforzare ulteriormente il sistema delle garanzie dello Stato ai prestiti alle imprese per rafforzare le misure già prese e arrivare a interventi analoghi, se non superiori, a quelli presi da altri paesi europei". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, rispondendo al question time alla camera sulle iniziative volte a facilitare l'erogazione del credito a famiglie e imprese, in considerazione delle recenti indicazioni della Banca centrale europea.

  • 14:58

    Mattarella: periodo travagliato, lo supereremo assieme

    "Supereremo, assieme, questo difficile momento". Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un avviso pubblicato sul sito del Quirinale con il quale risponde a tutti coloro che si sono rivolti a lui in questo "periodo travagliato". Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella - si legge sul sito - in questo periodo di grave emergenza Covid-19 riceve quotidianamente numerosa corrispondenza, soprattutto via e-mail, da parte di singoli cittadini, di sindaci, di associazioni, nella quale si esprimono considerazioni, preoccupazioni, suggerimenti, proposte, rilievi critici.
    Sergio Mattarella "nell'impossibilità di rispondere personalmente a tutti coloro che a lui si rivolgono, li ringrazia molto ed esprime a ciascuno la sua personale vicinanza in questo periodo cosi travagliato della storia della nostra Repubblica, nella certezza che supereremo, assieme, questo difficile momento". 

  • 14:45

    No dei sindacati all'ampliamento dei voucher in agricoltura

    "Siamo contrari alla semplificazione e all'ampliamento dell'uso dei voucher in agricoltura. L'emergenza del Coronavirus non può essere l'occasione per deregolamentare il mercato del lavoro in un settore in cui le regole esistenti per assumere manodopera già permettono una più che ampia flessibilità". Lo dichiarano in una nota congiunta Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.
    "Per noi - spiegano i sindacati di categoria dell'agroalimentare - è inaccettabile che la gravissima emergenza determinata dalla pandemia del COVID-19 possa essere il grimaldello per rendere ancora più precario il lavoro agricolo. Respingeremo, quindi, qualsiasi tentativo di modifica delle attuali norme di utilizzo dei voucher.

  • 14:24

    Attacco hacker allo Spallanzani, indaga la Procura di Roma

    La procura di Roma ha aperto una indagine in relazione all'attacco hacker tentato una settimana fa al sistema informatico dell'ospedale Spallanzani. Il procedimento, coordinato dal procuratore Michele Prestipino, è stato avviato per il reato di accesso abusivo a un sistema informatico. 

  • 14:10

    A Verona le passeggiate restano vietate

    A Verona, città veneta da dove arrivano dati preoccupanti rispetto ad un nuovo e minaccioso cluster di coronavirus, il sindaco Federico Sboarina ha deciso che le passeggiate, anche quelle dei genitori con figli, resteranno proibite. "Non è il momento di fare un passo indietro - ha spiegato dalla sua pagina Facebook - l'ordinanza sindacale del 20 marzo, più restrittiva rispetto alla circolare ministeriale emanata ieri, rimane in vigore fino al 3 aprile e vieta ogni tipo di passeggiata al di fuori dei motivi di necessità". L'ordinanza comunale prevede l'uscita da casa solo per recarsi al lavoro o per gravi urgenze.

  • 13:54

    Il Galles dà il via libera all'aborto in casa

    Per evitare il contagio da Covid-19 in ospedale o in clinica, in Galles il governo e la comunita' medica hanno dato il via libera all'aborto in casa. Lo riferisce la Bbc, riportando le consegne sanitarie ufficiali per procedere all'aborto medico, che prevede l'assunzione di due pillole lo stesso giorno o due in giorni diversi. "Mentre affrontiamo la crisi del Covid-19 la sicurezza pubblica e' la nostra priorita' numero uno", ha dichiarato il ministro della Salute Vaughan Gething, precisando che l'autorizzazione all'aborto a domicilio "e' una misura temporanea per garantire che le donne possano continuare ad accedere a questi servizi chiave senza essere esposte a rischi inutili durante questi tempi difficili".
    Il via libera del governo e' giunto dopo l'ok del Royal College degli Ostetrici e ginecologi, che teme il ricorso all'aborto illegale in caso di mancato accesso ai servizi abituali. Ragazze e donne che intendono procedere all'interruzione di gravidanza entro la nona settimana di gestazione avranno accesso a due cure farmacologiche tramite prescrizione medica telefonica. Potranno farsi prescrivere sia il 'mifepristone', pillola solitamente assunta presso una clinica registrata, che il 'misoprostol', la cosiddetta pillola del giorno dopo da prendere a domicilio 24-48 ore dopo il rapporto sessuale. Una decisione simile e' stata varata in Inghilterra poche ore prima.

  • 12:50

    Conte: "Il Mes non è uno strumento per questo tsunami"

    "Il MES e' uno strumento che e' stato elaborato in tutt'altro contesto, con regole costruite per rispondere e reagire a shock asimmetrici. Ma qui si tratta di uno tsunami, che si abbatte simmetricamente sul piano economico e sociale su tutti i paesi europei. Non e' quindi una crisi che origina da tensioni finanziarie di singoli paesi. Nessun paese puo' essere considerato responsabile di questa crisi. Per questa ragione il MES non puo' essere lo strumento per offrire quella reazione europea, rigorosa e coordinata, di cui abbiamo bisogno". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una intervista al quotidiano olandese De Telegraaf.

  • 12:10

    Spagna, contagi oltre 100 mila e record morti

    Con 7.719 nuovi contagi da nuovo coronavirus, la Spagna ha superato la soglia dei 100 mila casi (102.136). Lo ha comunicato il ministero della Salute che ha anche aggiornato a 9.053 il numero totale dei decessi legati a Covid-19. La Spagna registra anche un nuovo triste record giornaliero nei morti, 849 persone in un solo giorno

  • 11:47

    Musumeci si dice contrario alle passeggiate con i figli

    "Sono assolutamente contrario alla possibilita' data dal governo nazionale delle passeggiate con i bambini. Si faranno, ma solo quando sara' finita l'emergenza". Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, a Storie italiane, su Raiuno. "Se ci sono casi di bambini affetti da particolari patologie, questa possibilita' sara' consentita - ha aggiunto - ma solo con la certificazione medica che attesti queste gravi patologie. Se passa l'idea che il peggio e' passato, e' la rovina, si vanifica tutto, si innesca un picco incontenibile. E' una guerra e nelle guerre le liberta' personali subiscono pesanti sacrifici per il bene di tutti". 

  • 11:34

    Belgio registra il record di 123 decessi giornalieri, 828 totali

    Il Belgio ha registrato la peggiore giornata dall'epidemia Covid-19 in termini di decessi legati al coronavirus, dopo che ieri sono morte 123 persone, portando il totale per il paese a 828 morti. Lo hanno annunciato i portavoce del ministero della Sanita' e del Centro di crisi durante la conferenza stampa quotidiana sulla situazione dell'epidemia di Coronavirus. "Il numero di morti ieri e' stato molto importante. Questo dimostra che ogni morto e' un morto di troppo", ha detto Benoit Ramacker, portavoce del Centro di crisi, invitando la popolazione a "mantenere gli sforzi" legati al confinamento. Ieri sono stati registrati 1.189 nuovi casi positivi al Covid-19, che portano il totale a 13.964.
    Tuttavia il Belgio ha considerevolmente aumentato le capacita' di test: ieri ne sono stati condotti 4.255 rispetto a una media di 2.000 delle precedenti settimane. Dall'inizio dell'epidemia sono stati condotti oltre 57.000 test. Negli ospedali aumentano i ricoverati, compresi quelli in terapia intensiva, ma anche il numero di pazienti dimessi. Attualmente 4.995 pazienti sono ricoverati negli ospedali (+560 rispetto alle 24 precedenti), di cui 1088 in terapia intensiva (+67). Il 54% dei letti Covid-19 in terapia intensiva sono occupati. Ieri sono stati dimessi dagli ospedali 436 pazienti, portando il totale per il paese a 2.132.

  • 10:49

    Conte, subito decreto per liquidità imprese

    Il governo sta lavorando a un decreto per garantire liquidità alle imprese, colpite dalle chiusure disposte per l'emergenza coronavirus. E' quanto ha spiegato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, incontrando i partiti di opposizione. "Siamo al lavoro per anticipare in un decreto-legge, da adottare subito, le misure piu' urgenti per dare liquidità alle imprese. Avvertiamo tutta l'urgenza di intervenire prima possibile", ha affermato il premier. Le misure saranno inserite in un provvedimento ad hoc e non nel decreto aprile.

  • 10:43

    Gori: "Temo il 26% di contagiati nella Bergamasca"

    "Dopo l'allarme sulla citta' (a marzo 428 decessi Covid19, contro 201 ufficiali) la stampa locale certifica la tragedia della provincia di Bergamo: le vittime sono tra 4,5 e 5mila, non 2.060. Quanti dunque i contagiati? Intwig stima 288mila, il 26% della popolazione. Io temo di piu'". Così il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, su Twitter. "Conoscere i veri decessi non serve solo a dire quale sia la tragedia. Oggi e' l'unico modo per stimare la reale dimensione del contagio" prosegue Gori in un successivo tweet. "Se fosse mortalita' 1%, 5mila vittime=500mila contagi, il 45% della pop. Le strategie che ne derivano (anche di uscita) sono del tutto diverse"

  • 10:14

    Speranza: "Investire sul sistema sanitario"

     "Siamo stati costretti a concentrare grandissima parte delle nostre risorse nella lotta contro il coronavirus e sara' cosi' ancora per tanto tempo. Ma anche i malati cronici, come gli oncologici e di altre patologie, come quelle rare, meritano la massima attenzione e dovremmo su di loro costruire specifiche politiche per la fase che verra'". Cosi' il ministro della Salute Roberto Speranza, nell'informativa al Senato su quanto il governo sta facendo per affrontare l'emergenza da coronavirus. "Appare chiaro - evidenzia il ministro - quanto sia fondamentale tornare a sviluppare in parallelo con gli ospedali una rete dei servizi territoriali di prevenzione, integrando politiche sanitarie e politiche sociali". Per Speranza "dobbiamo uscire da questa crisi piu' forti di come ci siamo entrati, questa che stiamo vivendo e' una esperienza collettiva durissima, e dimostra come il sistema sanitario nazionale costruito nel nostro Paese dopo la legge del 1978 e ispirato ai principi dell'articolo 32 della Costituzione (sulla salute come diritto fondamentale dell'individuo, ndr) sia il patrimonio piu' prezioso che possa esserci. Su esso dobbiamo investire con tutta la forza che abbiamo ed e' la cosa che conta davvero di piu'. Anche per onorare chi ha perso la vita nei presidi sanitari, deve tornare a essere strategico l'investimento sulla salute", ha concluso Speranza. 

  • 09:42

    Cuba: stop a tutti i voli internazionali

     Le autorita' di Cuba hanno ordinato lo stop di tutti i voli internazionali per contenere l'epidemia di coronavirus. Lo riferisce la Cnn, aggiungendo che le autorita' hanno chiesto alle navi di compagnie straniere di lasciare il Paese, dove si sono registrati finora 186 casi di contagio e sei morti.

  • 08:55

    Gallera: "Tenete i bimbi a casa"

    "La situazione e' positiva nel senso che negli ultimi giorni c'e' stato un rallentamento dei positivi, delle persone in ospedale, e anche delle persone in terapia intensiva ma per questo dobbiamo stare a casa.
    Stiamo a casa teniamo i bambini a casa, e' dura, lo sappiamo ma un piccolo sacrificio ancora e possiamo buttarci tutto alle spalle". L'appello e' dell'assessore al welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera in collegamento con Unomattina, all'indomanni dalla circolare del Viminale che apre sulla possibilita' di portare i bambini a fare una breve passeggiata.

  • 08:14

    Galli: "Presto per cantare vittoria"

    "Prima di cantare vittoria aspetterei il consolidamento", dice il professor Massimo Galli, direttore delle Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco di Milano, che in un'intervista a 'La Stampa' invita alla freddezza nella valutazione del calo dei positivi al coronavirus. ​"Bisogna però vedere i dati dei prossimi giorni, per capire se c'è un consolidamento. Se però avessimo davvero "scollinato" ​allora vorrebbe dire che l'andamento della situazione andrebbe verso una frenata. E quindi ne saremmo tutti contenti. Ma prima di cantare vittoria dobbiamo aspettare che questo trend di calo si stabilizzi", afferma Galli, e spiega le ragioni della sua cautela: "​Innanzitutto perché servono più giorni con dati in questa direzione. Poi perché ancora il numero di test è troppo basso rispetto alla platea di contagiati. Purtroppo, tutto dipende dalla capacità di contenimento di altre aree del paese rispetto alla Lombardia".

  • 08:01

    L'Olanda proroga le misure fino al 28 aprile

    I Paesi Bassi hanno esteso le chiusure di scuole, ristoranti e bar fino al 28 aprile per arginare l'epidemia di coronavirus, mentre continua a crescere il numero dei contagi e dei decessi. I casi accertati sono circa 13 mila e le vittime sono 1.059.

  • 07:21

    Nel mondo si registrano oltre 42 mila morti di coronavirus

    Il coronavirus nel mondo ha ucciso 42.341 persone, mentre i casi di contagio accertati sono 859.796. E' il bilancio della Johns Hopkins University.

  • 23:13

    Viminale, fare jogging è consentito

    Tra le attività motorie ammesse resta quella di fare jogging. Lo ha precisa il Viminale riguardo la circolare firmata dal capo di Gabinetto del ministro dell'Interno Piantedosi ed inviata oggi a tutti i prefetti.

  • 20:35

    Gentoloni, no rischio Grecia ma serve investire

     "Non c'è il rischio che l'Italia finisca come la Grecia, "No, direi di no assolutamente non è questa la situazione", ma nei prossimi mesi serviranno "grandi investimenti". Lo dice Paolo Gentiloni intervenendo a diMartedi'. "Noi non abbiamo problemi di accesso ai mercati - ha detto gentiloni - noi come tutti gli altri paesi europei stiamo spendendo soldi pubblici. La spesa dei paesi Ue nel solo mese di marzo è stata di 420 miliardi nel solo mese di marzo. E l'Italia ha speso pro quota la sua parte. Ma mon abbiamo problemi di accesso ai mercati, per fortuna la Bce da questo punto di vista ha stabilizzato la situazione", ha aggiunto. Il problema, prosegue Gentiloni, "è che avremo bisogno di grandi investimenti nei prossimi mesi per l'occupazione, per il sistema sanitario, per difendere le imprese e correggere il nostro modello di sviluppo in un senso più sostenibile. Il problema non è che oggi non troviamo soldi sul mercato, ma questo deve essere finanziato da grandi progetti europei, serve una strategia che deve dare all'Europa insieme fondi per ricostruire", ha concluso.

  • 19:08

    Viminale, sì a camminata genitori-figli

    "E' da intendersi consentito, a un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all'aperto, purché in prossimità della propria abitazione. La stessa attività può essere svolta nell'ambito di spostamenti motivati da situazioni di necessità o per motivi di salute". E' quanto precisa la circolare con la quale il Viminale dà ai prefetti "taluni chiarimenti in merito a profili applicativi in tema di divieto di assembramento o di spostamenti di persone fisiche".

  • 18:26

    Negli Usa 3.393 morti, sorpassata la Cina

    Negli Usa il totale dei morti per coronavirus ha raggiunto i 3.393, superando la Cina dove sono stati registrati 3.305 decessi. Gli Stati Uniti sono il terzo Paese per numero di vittime dopo Italia e Spagna. Il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ha sostenuto che il picco della crisi Covid-19 arriverà probabilmente in 14-30 giorni, "a seconda di chi credete". 

  • 18:19

    Regione Lazio, oggi 181 casi; trend in calo

    "Oggi registriamo un dato di 181 casi di positività e un trend in decrescita per la prima volta al 6%. Non bisogna però abbassare la guardia". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesu'.

  • 18:04

    Lombardia, negativo numero accessi intensiva

    Per la prima volta compare il segno 'meno' davanti al numero degli accessi in terapia intensiva in Lombardia. Ieri erano 1330, oggi sono 1324, cioè 6 in meno

  • 18:03

    Gallera: bene trend meno accessi in terapia intensiva

    È un "dato importante e significativo" quello che testimonia per la prima volta un saldo di accessi alla terapia intensiva in Lombardia. Lo ha detto l'assessore Giulio Gallera precisando che al momento dei "1600 posti in terapia intensiva ora ne sono occupati 1473". C'è, dunque, "un trend di minore accesso in terapia intensiva". In questo senso, Gallera auspica che gli ospedali possano tornare al più presto tornare al loro lavoro di routine, "riaprendo le sale operatorie", lasciando all'hub della Fiera il compito di accogliere pazienti Covid che necessitano di cure in terapia intensiva.

  • 17:56

    In Lombardia +381 decessi, in totale 7.199

    I decessi di persone positive al coronavirus registrati oggi in Lombardia sono stati 381, un numero importante ma in calo rispetto a ieri quando ne sono stati segnalati 458. In totale i morti dall'inizio della pandemia sono 7.199. Lo ha reso noto l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera, nell'aggiornamento quotidiano sull'emergenza coronavirus.