È stato un ingannevole assaggio di primavera

È stato un ingannevole assaggio di primavera

In arrivo il colpo di coda dell'inverno, già dal fine settimana temperature in discesa

meteo torna freddo 

© Foto: Marco BERTORELLO / AFP  - Monterosso, Liguria, raffiche di vento fino a 100 km / h sulla costa e 150 km / h in montagna, e un totale di precipitazioni in pochi giorni equivalenti alle piogge di diversi mesi.  

Giungono sempre più conferme sul cambio di rotta meteo atteso nel corso del weekend, ma soprattutto dalla settimana prossima. Una violenta irruzione di venti gelidi dalla Russia farà da apripista a una fase dalle caratteristiche invernali.

Secondo il sito iLMeteo.it sabato sarà ancora una giornata molto mite, ma il tempo comincerà lentamente a peggiorare sull'arco alpino con precipitazioni via via più diffuse in serata e nottata. Sul resto delle regioni il tempo sarà più soleggiato, ma non in Sicilia dove è atteso un peggioramento con piogge.

Domenica sarà la giornata della svolta. Sin dalle prime ore venti freddi di Bora e Grecale dalla Russia si espanderanno verso tutto il Nord e le regioni adriatiche. La neve cadrà sull'arco alpino sopra i 1200-1300 metri, le nubi copriranno tutto il Nord, gradualmente tutto il Centro, ma con scarse precipitazioni.

Ancora un po' instabile al Sud con residue piogge. Temperature in diminuzione a partire dal pomeriggio e poi sera. Da lunedì venti freddi spazzeranno l'Italia con raffiche fino a 100 km/h.

Temperature che crolleranno anche di 12-15 C rispetto a questi giorni. Tempo piuttosto soleggiato. Da martedì una perturbazione dai Balcani farà nevicare diffusamente fin sulle coste di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.