Scritte antisemite davanti a due scuole a Pomezia

Scritte antisemite davanti a due scuole a Pomezia

Sul muro la scritta "Calpesta l'ebreo" .  Il ministro Azzolina: "vergognoso, è un attacco alla scuola". Dureghello: "vinceremo noi".  

antisemitismo pomezia scuola 

Ruth Dureghello (Agf) 

 "Calpesta l'ebreo". Questa la scritta comparsa stamattina davanti al Liceo Pascal di Pomezia, cittadina lungo il litorale romano, accompagnata da una croce celiica. Analogo episodio, anche davanti all'Istituto di Largo Brodolini. 

Netta la condanna del sindaco Adriano Zuccalà: "Un atto gravissimo che condanno a nome di tutta l'Amministrazione comunale a pochi giorni dalla Giornata internazionale della Memoria, e nella giornata di oggi in cui proprio l'Istituto Brodolini organizza un incontro che vede ospite Gabriele Sonnino, testimone di quella pagina buia della nostra storia, sono rammaricato e indignato per quanto accaduto. Questo ci spinge a lavorare ancora di piu' con le scuole per trasmettere alle nuove generazioni una memoria collettiva che e' il messaggio di chi c'era e il ricordo vivo di una comunita' che difende i diritti umani. Spero si possa fare luce quanto prima sugli autori di questo vile gesto"

Intanto gli operatori ambientali del Comune di Pomezia sono gia' al lavoro per ripulire le aree".  Sulle scritte antisemite apparse davanti a due scuole di Pomezia impegnate in alcune iniziative sulla Shoah, indagano i Carabinieri di Pomezia. Gli stessi militari, secondo quanto si apprende, stanno svolgendo accertamenti in merito alla lapide dedicata ai martiri delle foibe danneggiata qualche giorno fa e su cui era stato scritto "Fasci appesi".

Per il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina, quanto accaduto è "Vergognoso. Lo considero un attacco alla scuola e al suo ruolo educativo. Sono gia' in contatto con i dirigenti scolastici. Razzismo e antisemitismo non entreranno Mai a scuola".  Ferma condanna da parte della presidente della Cominità ebraica di Roma Ruth Dureghello che ricorda come il Pascal " è il liceo dove eravamo stati con Sami Modiano e dove torneremo per altre iniziative con i ragazzi. Non sono loro a calpestare l'ebreo, saremo noi a vincere con la forza di questo abbraccio"