L'Ue gela Salvini, "I porti libici non sono sicuri"

L'Ue gela Salvini, "I porti libici non sono sicuri"
Aleandro Biagianti / AGF
Matteo Salvini (AGF)

L'Unione Europea gela Salvini: "I porti libici non sono sicuri". La risposta negativa di Bruxelles giunge a stretto giro di posta dopo che il ministro dell'Interni aveva lanciato da Mosca una precisa richiesta all'Unione Europea: “Dobbiamo cambiare la normativa e rendere i porti libici porti sicuri, c’è questa ipocrisia di fondo in Europa, in base alla quale si danno soldi ai libici, si forniscono le motovedette e si addestra la Guardia costiera, ma poi si ritiene la Libia un porto non sicuro. Questo bipolarismo europeo va superato". La replica è affidata alla portavoce della Commissione, Natasha Bertaud, che, rispondendo ai giornalisti che chiedevano un commento alle parole di Salvini, è stato chiara: “Nessuna operazione europea e nessuna imbarcazione europea” riporta i migranti salvati in mare in Libia, perché “non consideriamo che sia un Paese sicuro”.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it