Grande Guerra: 2 km di fotografie nel "trincerone" di Grigno

(AGI) Trento, 4 mar - In Trentino, in una trincea militaredella Valsugana, verranno affisse fotografie per duechilometri, in memoria dei caduti. L'originale iniziativa,coordinata dalla Sovrintendenza Beni Architettonici dellaProvincia autonoma di Trento, verra' quale stimolo culturare edartistico per la memoria dei giovani. La trincea militare delprimo conflitto mondiale fu costruita a Grigno nel 1915,sull'allora confine storico tra l'Italia e l'imperoaustro-ungarico. Il manufatto bellico si snoda del paese diGrigno, fino alla foce del fiume Brenta. Il "trincerone" - comeamano definirlo in Valsugana - e' caratterizzato dai suoi spazichiusi, le sue grate

(AGI) Trento, 4 mar - In Trentino, in una trincea militaredella Valsugana, verranno affisse fotografie per duechilometri, in memoria dei caduti. L'originale iniziativa,coordinata dalla Sovrintendenza Beni Architettonici dellaProvincia autonoma di Trento, verra' quale stimolo culturare edartistico per la memoria dei giovani. La trincea militare delprimo conflitto mondiale fu costruita a Grigno nel 1915,sull'allora confine storico tra l'Italia e l'imperoaustro-ungarico. Il manufatto bellico si snoda del paese diGrigno, fino alla foce del fiume Brenta. Il "trincerone" - comeamano definirlo in Valsugana - e' caratterizzato dai suoi spazichiusi, le sue grate e le sue feritoie per le armi. In estateprendera' il via la mostra "Linee di confine", allestita dalfotografo professionista Giampietro Agostini e A&A Atelier, ungruppo di appassionati della storia della Grande guerra che daquattro anni stanno preparando l'evento espositivo. I curatoridella mostra che avra' sezioni personali e collettive,anticipano che le immagini esposte si avvarranno di innovativesegnaletiche visive basate sulla tecnologia digitale cheriprodurra' i codici web, app e video. La spesa complessivasara' di 50 mila euro, con contributi provenienti dailaboratori techno di due scuole di fotografie d'Italia -ilCentro Riccardo Bauer di Milano e la Fondazione Marangoni diFirenze- e gli istituti scolastici della zona. .