Il Festival dei Sensi, primo "safari culturale" d'Italia

Dal 28 al 30 agosto in Valle D’Itria si parlerà di emozioni con il Festival dei Sensi. Da Martina Franca a Locorotondo prende vita il primo e unico “Safari culturale” d’Italia. Un viaggio attraverso I sentimenti del nostro tempo, alla scoperta di territori meravigliosi, gioielli nascosti di una Puglia ricercata e segreta. Tutto il programma su www.festivaldeisensi.it

Il Festival dei Sensi, primo "safari culturale" d'Italia

Masseria Capece

Fra le grandi riscoperte del Festival la Masseria Capece nel cuore di Cisternino. Comprata alla fine dell’800 da Luigi Amati, la masseria ospiterà il 28 agosto alle ore 20.30 l’incontro con l’archistar Mario Cucinella “Città emozionale”. Un dialogo con Manuel Orazi alla scoperta delle città del futuro

Masseria San Paolo

Non poteva mancare un piccolo tesoro di Martina Franca, la Masseria San Paolo. Gestita da quasi 250 anni dalla famiglia Basile, nella masseria sono allevati allo stato brado asini della tipica razza locale e cavalli murgesi di grande pregio. L’azienda rurale ospiterà “Bambini”, la lectio magistralis dello psicobiologo Alberto Oliverio venerdì 28 agosto alle ore 19

Sempre a Martina Franca sarà possible visitare l’antica masseria Pavone. Luogo centrale nella storia della città, proprio da qui, infatti, partì il colpo di cannone che il 16 marzo 1799 segnalò ai sanfedischi venuti da Taranto di dare inizio all’attacco alla Città di Martina, dominata dai ribelli. La masseria ospiterà sabato 29 agosto alle 22 l’incontro “Ragione e sentimento” con Cristina Crippa e Elio De Capitani animatori del teatro Elfo Puccini. Con loro Armando Massarenti.

Cava Conti

Basta spostarsi a Cisternino per trovare la Cava Conti, storico luogo di estrazione della calcarenite, una caratteristica pietra bianco latte. Domenica 30 agosto la cava sarà teatro del dialogo fra Elsa Fornero e Antonio Decaro moderato da Francesco Merlo, “Le emozioni della politica. La politica delle emozioni” alle ore 19.30

Conservatorio botanico Pomona

Ancora a Cisternino si estendono i giardini del Conservatorio Botanico di Pomona: dieci ettari di biodiversità in cui è possibile scoprire mille diverse varietà di alberi da frutto, oltre a erbe aromatiche e altre piante. Un angolo di Puglia inaspettato che per il festival accoglierà domenica 30 agosto alle 10 la lezione “Il cuore oltre il giardino” di Antonio Perazzi, architetto e scrittore.