L'elemosina in chiesa si fa col bancomat perché rubano le cassette per le offerte

elemosina bancomat

"Siamo in via sperimentale per alcuni mesi per vedere l'impatto e l'adesione a questa iniziativa. Non si tratta del fatto che 'tutto ha un costo', ma del fatto che purtroppo continuano ad esserci furti in chiesa quindi una presenza minore di denaro può far dissuadere chi pensa di fare effrazioni di cassette o altro".

Monsignor Vincenzo Tosello, parroco della chiesa di San Giacomo di Chioggia (Venezia), spiega in un video pubblicato sul Corriere della Sera le ragioni che l'hanno portato ad installare un terminale per il pagamento con Pos e carta di credito delle offerte dei fedeli. Il terminale permette alcune opzioni tra cui offerta candela a un euro, offerta messa o offerta libera. Si tratta del primo caso in Italia e di uno dei pochi in Europa (preceduto forse solo dalla Svezia). 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.