Inaugurato il cantiere per l'abbattimento della Tangenziale est di Roma

Verrà demolito il tratto (500 metri) di fronte alla stazione Tiburtina di Roma. I lavori dureranno 450 giorni

demolizione tangenziale est roma

Un colpo di piccone simbolico, da parte di Virginia Raggi e della presidente del Municipio II Francesca Del Bello, ha avviato il cantiere per l'abbattimento del tratto della Tangenziale Est di fronte alla stazione Tiburtina di Roma. Un cantiere che il quartiere attende da 20 anni e che è parte integrante della riqualificazione della zona avviata con la costruzione della nuova stazione, terminata 8 anni fa, che sulla carta dovrebbe diventare il principale hub dell'alta velocità italiana.

I lavori di abbattimento del tratto di Tangenziale, lungo 500 metri, che va dall'accesso alla stazione fino al Verano, dureranno 450 giorni e verranno svolti in 4 fasi. All'inizio si provvederà, sulla carta entro due mesi, alla verifica della eventuale presenza di amianto, successivamente si passerà alla bonifica da eventuali ordigni bellici. Per la demolizione vera e propria invece saranno necessari 12 cantieri: si procederà tramite una macchina a terra ed escavatori radiocomandati con pinza idraulica per frantumare le parti tra un pilone e l'altro, poi avverrà il taglio e il sollevamento degli elementi. Previsti l'uso di nebulizzatori ad acqua per diminuire la dispersione delle polveri del cantiere e l'installazione di pannelli fonoassorbenti di 8 metri per il contenimento dell'inquinamento acustico.

demolizione tangenziale est roma

Una volta terminato l'abbattimento si passerà a rifare la strada sottostante, con nuovi impianti di smaltimento delle acque e caditoie, i marciapiedi e all'aggiunta di zone pedonali e di alberi in prossimità del piazzale della Stazione Tiburtina. "Abbiamo stanziato oltre 7 milioni di euro e oggi partono i lavori per l'abbattimento di questo ecomostro", ha detto la sindaca Virginia Raggi nel corso di una conferenza stampa sulla Tangenziale.

"È una bellissima notizia - ha aggiunto - che aspettavamo tutti, anche per riqualificare tutta la parte sottostante perché oggettivamente questa sopraelevata ha portato negli anni numeroso degrado. I cittadini che oggi sono qui con noi attendevano da 20 anni questo momento storico".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.