Tap. Emiliano: il cantiere sembra Auschwitz. Calenda: commento grave e irrispettoso

Tap. Emiliano: il cantiere sembra Auschwitz. Calenda: commento grave e irrispettoso

Il governatore pugliese Michele Emiliano paragona il cantiere della Tap in Salento al lager nazista di Auschwitz. "Il cantiere sembra Auschwitz", afferma Emiliano durante un'intervista a 'Circo Massimo' su Radio Capital.

 

 

La similitudine suscita la reazione immediata dei conduttori. E a Bellotto e Giannini, che gli fanno notare come il paragone sia infelice, Emiliano replica: "Hanno alzato un muro di cinta col filo spinato. Una cosa impressionante. Hanno militarizzato senza motivo una zona della Regione Puglia e tutti i cittadini sono assolutamente indignati per questo. È una cosa che stanno dicendo i miei concittadini in Salento, che vedono una cosa che gli ricorda le cose brutte della storia. E' ovvio che quando una comunità non è messa nelle condizioni di discutere di una cosa come questa perde il controllo".

 

 

Emiliano ricorda che il Tar ha respinto il ricorso della Regione contro la Tap, ma auspica un intervento delle Procure: "La magistratura penale prescinde da questa vicenda e accerterà le ragioni per le quali un impianto cosi' pericoloso, e lo ha dimostrato la vicenda austriaca" è stato allocato in Puglia.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it