Russiagate: Wp; "I legali di Trump, screditeranno Flynn se parla" 

Russiagate: Wp; "I legali di Trump, screditeranno Flynn se parla" 

Gli avvocati di Donald Trump sono pronti a gettare fango sull'ex Consigliere per la Sicurezza Nazionale (solo per 24 giorni), il generale Michael Flynn, descrivendolo come un "bugiardo seriale" se come sembra, avrà concordato con il procuratore speciale sul Russiagate​, Robert Mueller, di accusare e coinvolgere direttamente il presidente nei contati illegali avuti con il funzionari di Mosca. Lo riferisce il Washington Post citando tre fonti all'interno della squadra legale del presidente, che inizialmente ha ostentato indifferenza quando emerse la notizia che gli avvocati di Flynn avevano rotto ogni contatto con quelli di Trump, alimentando la voce di una trattativa con Mueller. In cambio di una condanna leggera e l'immunità per il figlio, il generale, se il presidente non lo avesse graziato ancora prima dell'inizio del procedimento, avrebeb vuotato il sacco.

Flynn venne cacciato il 23 febbraio dalla carica perché - formalmente - aveva mentito al vicepresidente Mike Pence sui suoi effettivi rapporti con l'allora ambasciatore russo Serghei Kislyak. Rapporti di cui Trump ha sempre detto che non sapeva nulla ma che in cui sono coinvolti anche il genero del presidente, Jared Kushner ed il figlio Donald jr. 

La strategia del team legale di Trump cambierebbe totalmente rispetto all'iniziale sottovalutazione di Trump che aveva definito Flynn "un uomo eccezionale" e che all'inizio del mese aveva spinto il presidente a non escludere la grazia per il generale. Generale che è il più alto membro dell'amministrazione Trump indagato per il Russiagate e che sta fornendo informazioni a Mueller. Flynn si è già dichiarato colpevole di aver mentito all'Fbi, reato per cui rischia una condanna massima a 5 anni anche se in caso di accordo la pena potrebbe essere annullata o portata al massimo a 6 mesi.
"Lo ha detto lui stesso: è un bugiardo" ha riferito uno degli avvocati di Trump spiegando che la sua ammissione di aver mentito all'Fbi sui suoi incontri con l'ambasciatore russo, si potrà rivoltare contro di lui, sostenendo che è un bugiardo seriale. Prima quando ha mentito all'Fbi ed ora se accusera Trump. No comment né dal legale di Flynn, Robert Kelner, né da quello del presidente, Ty Cobb. 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it