Russiagate: Flynn incriminato per false dichiarazioni a Fbi

Russiagate: Flynn incriminato per false dichiarazioni a Fbi

Michael Flynn, l'ex consigliere per la sicurezza nazionale di Donald Trump nel mirino nell'ambito del Russiagate, è stato incriminato per aver mentito al Fbi rifguardo alle discussioni private avute con l'ambasciatore russo Sergey Kislyak e relative alle sanzioni imposte dall'amministrazione Obama a Mosca. Flynn dovrà presentarsi in tribunale oggi per rispondere di "false e fraudolente dichiarazioni" fornite al Fbi. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it