Pd: Serracchiani si dimette dalla segreteria, "atto doveroso e improrogabile"

Pd: Serracchiani si dimette dalla segreteria, "atto doveroso e improrogabile"

"Alla luce del risultato delle elezioni, per senso di responsabilità nei confronti di tutta la comunità del partito, ho preso la decisione di dimettermi dalla Segreteria nazionale del Pd": lo ha annunciato la presidente del Friuli Venezia Giulia,  Debora Serracchiani. "Oggi stesso", ha aggiunto, "farò pervenire al segretario nazionale la lettera formale con cui comunico un atto che reputo‎ doveroso e improrogabile". La Serracchiani è stata rieletta, pur avendo perso la sfida nei collegi nell'uninominale, grazie alla candidatura al proporzionale. Come lei anche Dario Franceschini, Matteo Orfini, Valeria Fedeli e Roberta Pinotti devono dire grazie al sistema escogitato dal Rosatellum che ha previsto la possibilità della pluricandidatura in più collegi. Grati al listino bloccato anche gli ex ministri Orlando e Martina.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it