Nobel per la Fisica al trio di scienziati Usa che ha 'trovato' le onde gravitazionali 

Il riconoscimento dell'Accademia svedese a Rainer Weiss, Barry C.Barish e Kip S.Thorne per il loro decisivo contributo al progetto Ligo

Nobel per la Fisica al trio di scienziati Usa che ha 'trovato' le onde gravitazionali 

Il premio Nobel per la Fisica è stato assegnato agli studiosi americani Rainer Weiss, Barry C.Barish e Kip S.Thorne per il loro decisivo contributo al progetto Ligo e alla scoperta delle onde gravitazionali dell'universo, che erano state teorizzate da Albert Einstein 100 anni fa ma sono state osservate per la prima volta il 14 settembre 2015. Al progetto ha partecipato anche l’Italia con l’antenna Virgo che si trova a Cascina, in Toscana. Il premio può andare solo a singoli ricercatori e quindi ne sono state escluse Ligo e Virgo, le reti di 2 mila scienziati che hanno collaborato al progetto. Il ‘papà’ di Virgo’, Adalberto Giazotto, era considerato tra i papabili al Nobel.

Ligo, acronimo in inglese per Osservatorio inteferometro laser delle onde gravitazionali, è un progetto collaborativo a cui hanno partecipato oltre 1.000 ricercatori in piu' di 20 Paesi. E' un osservatorio Usa ideato per il rilevamento delle onde gravitazionali, fondato nel 1984 proprio da Thorne e Barish. Le onde provenivano da una collisione tra due buchi neri e prima di essere captate dall'Osservatorio Ligo hanno impiegato 1,3 miliardi di anni. Weiss e' nato in Germania, ha 85 anni e insegna Fisica al MIT, in Massachussets. Barish è nato in Nebraska, ha 81 anni. Thorne, 77enne, insegna fisica teoretica negli Usa.

Leggi anche per approfondire: 

Le antenne interferometriche VIRGO e LIGO rivelano per la prima volta congiuntamente onde gravitazionali​

Questo scontro tra due buchi neri cambia la storia dell'astronomia gravitazionale

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it