Catalogna:  Puigdemont , indipendenza "a giorni"

l giorno dopo il referendum della Catalogna, che secondo Madrid è illegale, l'intera Spagna (e l'Europa) si sveglia nell'interrogativo del dopo.  Il presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, ha detto che i catalani si sono guadagnati il diritto a essere riconosciuto e ha annunciato una dichiarazione universale di indipendenza "a giorni". Il 'president' ha anche convocato una riunione straordinaria del suo governo per stamane. Da Madrid, il premier Mariano Rajoy, che è comparso nella notte al palazzo della Moncloa, ha detto che "il referendum per l'autodeterminazione non e' mai esistito" e ha difeso il comportamento del governo in Catalogna che è stato - ha detto - "con la legge e solo con la legge". Rajoy ha deciso però di aprire la porta oggi a una nuova tappa, una nuova fase politica per cercare soluzioni e "riflettere sul futuro" e ha convocato i rappresentanti di tutte le forze parlamentari per una riflessione che permetta "di ristabilire la normalita' istituzionale in Catalogna".  Secondo il governo catalano sono state votare 2.262.424 schede con il 90% a favore dei sì.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it