Quanti soldi ci sono a disposizione per auto elettriche e bici?

Horizon 2020, il programma per la ricerca e l’innovazione, tra il 2018 e il 2020 stanzia 944 milioni, articolati in 3 bandi per: lo sviluppo di un sistema di trasporti europeo intelligente, l’introduzione sul mercato di sistemi di guida autonoma e per affrontare gli aspetti critici legati all’introduzione dei veicoli elettrici su larga scala

Quanti soldi ci sono a disposizione per auto elettriche e bici?

Che la bussola di Bruxelles sia puntata sulla mobilità sostenibile lo dimostrano i (molti) fondi a disposizione. Ma anche le Regioni hanno preso questa strada, e puntano soprattutto sulle e-cars.

Una rassegna dei finanziamenti per la mobilità sostenibile non può che partire da Bruxelles, che da tempo mostra di avere un occhio di riguardo per il tema. Ne danno prova le priorità politiche - due i pacchetti di proposte per la mobilità sostenibile presentati in un solo anno, il 2017, dalla Commissione, cui dovrebbe seguirne un terzo a maggio – e ancor più parlano i fatti o, per meglio dire, i soldi. Basta dare un’occhiata ai programmi UE 2014-2020 (sulla base dei quali vengono poi messi a punto i bandi), per accorgersi di quanto il tema sia prioritario.

Se ne parla, e lungamente, in Horizon 2020, il programma per la ricerca e l’innovazione. Solo tra il 2018 e il 2020 a disposizione ci sono 944 milioni, articolati in 3 bandi per: lo sviluppo di un sistema di trasporti europeo intelligente, l’introduzione sul mercato di sistemi di guida autonoma e per affrontare gli aspetti critici legati all’introduzione dei veicoli elettrici su larga scala.

Simbolo in UE dei finanziamenti ai trasporti è senz’altro il programma CEF, acronimo di Connecting Europe Facility, strumento finanziario che per il periodo 2014-2020 può contare su oltre 26 miliardi destinati al miglioramento dei collegamenti transfrontalieri.

Da Bruxelles scendiamo a Roma. A livello nazionale non si può dire ci siano altrettante risorse: il bando a valere sul principale strumento, il Programma sperimentale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, ad oggi è chiuso. L’ultimo avviso, pubblicato ad ottobre 2016, ha messo a disposizione 35 milioni per i Comuni con più di 100 mila abitanti per incentivare piedibus, car pooling, car sharing, bike pooling e bike sharing: 37 progetti si sono aggiudicati le risorse (23 al Centro Nord e 14 al Centro Sud).

Un cenno meritano le agevolazioni fiscali sugli abbonamenti al trasporto pubblico, introdotte dallaManovra 2018. Non un vero e proprio bando, ma una misura attesa da tempo, soprattutto dai pendolari.

Sempre la Legge di Bilancio prevede l’utilizzo del Fondo per il rinnovamento del parco mezzi del trasporto pubblico locale e regionale (100 milioni per il 2019-2033) per progetti sperimentali e innovativi di mobilità sostenibile.

Sul tema interviene anche la seconda legge emanata nel 2018, entrata in vigore il 15 febbraio, per favorire l'uso della bicicletta e la creazione di piste ciclabili. Non si parla di finanziamenti per ora, ma si tratta comunque di un segnale importante.

Più bandi e strategie per la mobilità sostenibile si trovano andando a cercare fra le Regioni (anche se, va sottolineato, spesso si tratta di avvisi che attuano programmi a valere sui Fondi UE).

L'Alto Adige, ad esempio, vuole diventare un modello per quanto riguarda la mobilità sostenibile, si legge sul sito della Provincia autonoma di Bolzano. Lo dimostrano il pacchetto di misure emanate ad hoc, accompagnato dal motto #greenmobilitybz: oltre ai contributi per il car sharing e per promuovere la mobilità sostenibile, sono previste agevolazioni per l’acquisto di auto elettriche.

A ottobre la Regione Lombardia ha annunciato un bando, MOVES, rivolto ai Comuni, per la diffusione dei veicoli elettrici e reti di ricarica. E recentemente anche la Regione Sardegna ha mostrato interesse per il settore annunciando lo stanziamento di  15 milioni e un piano d’azione per realizzare 650 stazioni di ricarica per le e-cars.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.