Zerocalcare mette disegni all'asta per i civili curdi



08 gennaio 2019,21:10

“Do not abandon Rojava” è il titolo di una serata speciale a sostegno della popolazione curda e di tutti i civili vittime della guerra nel nord della Siria quella che ha visto questa sera al Maxxi come protagonisti dell’evento il fumettista Zerocalcare e l’attore e regista Valerio Mastandrea. Durante la serata Zerocalcare ha messo in vendita tavole originali, disegni già pubblicati, inediti o realizzati per l’occasione, mentre la leggerezza di Valerio Mastandrea, ospite d’onore della serata, che ha accompagnato il pubblico con gag, battute e allegria.

Autore del libro “Kobane calling”, Zeroclacare è un esponente di spicco del fumetto in Italia, tra le figure più interessanti e complesse della scena culturale di oggi, e protagonista della grande mostra “Zerocalcare. Scavare fossati. Nutrire coccodrilli” al MAXXI fino al 10 marzo 2019. L’impegno sociale e il forte legame con la scena underground che da sempre accompagnano il suo lavoro sono noti. Zerocalcare è stato difatti nella piccola cittadina di Mehser, al confine turco-siriano, a poca distanza dalla città assediata di Kobane, con un gruppo di volontari romani per supportare la resistenza curda e raccontare il conflitto attraverso testimonianze di prima mano che poi ha raccolto nelle strisce di “Kobane calling”. I proventi della serata saranno devoluti a sostegno della Federazione Democratica della Siria del Nord e delle popolazioni civili vittime della guerra.



08 gennaio 2019,21:10

“Do not abandon Rojava” è il titolo di una serata speciale a sostegno della popolazione curda e di tutti i civili vittime della guerra nel nord della Siria quella che ha visto questa sera al Maxxi come protagonisti dell’evento il fumettista Zerocalcare e l’attore e regista Valerio Mastandrea. Durante la serata Zerocalcare ha messo in vendita tavole originali, disegni già pubblicati, inediti o realizzati per l’occasione, mentre la leggerezza di Valerio Mastandrea, ospite d’onore della serata, che ha accompagnato il pubblico con gag, battute e allegria.

Autore del libro “Kobane calling”, Zeroclacare è un esponente di spicco del fumetto in Italia, tra le figure più interessanti e complesse della scena culturale di oggi, e protagonista della grande mostra “Zerocalcare. Scavare fossati. Nutrire coccodrilli” al MAXXI fino al 10 marzo 2019. L’impegno sociale e il forte legame con la scena underground che da sempre accompagnano il suo lavoro sono noti. Zerocalcare è stato difatti nella piccola cittadina di Mehser, al confine turco-siriano, a poca distanza dalla città assediata di Kobane, con un gruppo di volontari romani per supportare la resistenza curda e raccontare il conflitto attraverso testimonianze di prima mano che poi ha raccolto nelle strisce di “Kobane calling”. I proventi della serata saranno devoluti a sostegno della Federazione Democratica della Siria del Nord e delle popolazioni civili vittime della guerra.