Cosa ha detto Di Maio ai benzinai per scongiurare lo sciopero



25 giugno 2018,20:21


"Lo strumento della fatturazione elettronica è strumento valido ma dovrà partire quando le categorie saranno pronte. Il primo gennaio 2019 è una data ragionevole, abbiamo assicurato a benzinai che rinvieremo la fatturazione elettronica e anche per loro partirà come tutti gli altri il 1 gennaio 2019 e loro hanno assicurato che revocheranno lo sciopero". Lo ha affermato il ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, durante la conferenza stampa dopo l'incontro al Mise con i rappresentanti dei benzinai.
"Ho incontrato i rappresentanti dei benzinai - ha spiegato - una di quelle categorie cavia della fatturazione elettronica, categorie che non devono più esistere. Dobbiamo mettere in condizione professionisti e imprese di poter affrontare la sfida della digitalizzazione. Ora queste categorie vengono solo obbligate a un adempimento, senza essere messe in grado di avere le tecnologia e scaricando ulteriori costi sulle imprese", ha concluso. 



25 giugno 2018,20:21


"Lo strumento della fatturazione elettronica è strumento valido ma dovrà partire quando le categorie saranno pronte. Il primo gennaio 2019 è una data ragionevole, abbiamo assicurato a benzinai che rinvieremo la fatturazione elettronica e anche per loro partirà come tutti gli altri il 1 gennaio 2019 e loro hanno assicurato che revocheranno lo sciopero". Lo ha affermato il ministro dello sviluppo economico, Luigi Di Maio, durante la conferenza stampa dopo l'incontro al Mise con i rappresentanti dei benzinai.
"Ho incontrato i rappresentanti dei benzinai - ha spiegato - una di quelle categorie cavia della fatturazione elettronica, categorie che non devono più esistere. Dobbiamo mettere in condizione professionisti e imprese di poter affrontare la sfida della digitalizzazione. Ora queste categorie vengono solo obbligate a un adempimento, senza essere messe in grado di avere le tecnologia e scaricando ulteriori costi sulle imprese", ha concluso.