Volley: World League, Italia alla final six, domani nuova sfida

(AGI) - Belgrado, 27 giu. - L'Italvolley ha raggiunto questamattina Belgrado dove domani sera alle 20 (diretta Rai Sport 1)affrontera' nuovamente la Serbia di Nikola Grbic dopo il matchdi Novi Sad. Quando mancano tre partite al termine della FaseIntercontinentale i giochi nella pool A sono fatti con Brasile(Paese Ospitante e primo del raggruppamento), Italia e Serbiaqualificate alla Final Six di Rio de Janeiro in virtu' delsuccesso odierno della nazionale verdeoro a Sidney control'Australia. La classifica, vede l'Italia (terza) a quota 5vittorie e l'Australia, ultima, a 1. In casa azzurra pero' e'

(AGI) - Belgrado, 27 giu. - L'Italvolley ha raggiunto questamattina Belgrado dove domani sera alle 20 (diretta Rai Sport 1)affrontera' nuovamente la Serbia di Nikola Grbic dopo il matchdi Novi Sad. Quando mancano tre partite al termine della FaseIntercontinentale i giochi nella pool A sono fatti con Brasile(Paese Ospitante e primo del raggruppamento), Italia e Serbiaqualificate alla Final Six di Rio de Janeiro in virtu' delsuccesso odierno della nazionale verdeoro a Sidney control'Australia. La classifica, vede l'Italia (terza) a quota 5vittorie e l'Australia, ultima, a 1. In casa azzurra pero' e'tempo di analisi dopo il ko di ieri sera, perche' il gruppo hala volonta' di fare bene nelle ultime tre partite che loseparano dall'atto conclusivo di Rio. Proprio in questi termini ha parlato il 'martello' FilippoLanza: "Siamo ancora alla ricerca della continuita', fattoreche faremo nostro non appena riusciremo ad avere il giustofeeling in campo . Stiamo lavorando tanto, ma e' chiaro che ilpoco tempo che possiamo trascorrere in palestra non ci aiuta. Alivello mentale la squadra c'e' e i tanti set finiti aivantaggi lo testimoniano; non abbiamo nulla da invidiare ainostri avversari ma e' chiaro che dobbiamo crescere dal puntodi vista tecnico". Lo schiacciatore campione d'Italia poi prosegue: "Lepartite vinte al tie-break con Serbia e Brasile hannodimostrato che la squadra ha carattere e che se giochiamo inquel modo chiunque ci deve temere, ma non possiamo permetterciil lusso di avere troppi alti e bassi. Stiamo lavorando su noistessi e sulla nostra continuita', a volte manchiamo neimomenti caldi di una gara, anche se la sfida di ieri hadimostrato che non esiste grande differenza tra noi e i nostriavversari". (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it