Tevez, addio alla Juve: "vado al Boca". Ibra resta al Psg

(AGI) - Roma - Juve-Tevez, e' finita. Come pure sembrafinito il sogno del Milan di rivedere Ibrahimovic in rossonero.
  Questione Tevez:  

Tevez, addio alla Juve: "vado al Boca". Ibra resta al Psg

(AGI) - Roma, 17 giu. - Juve-Tevez, e' finita. Come pure sembrafinito il sogno del Milan di rivedere Ibrahimovic in rossonero.

Questione Tevez: il pressing del presidente del Boca, Angelici,ha dato i propri frutti, l'Apache non vuole piu' aspettare egia' dalla prossima stagione intende tornare protagonista allaBombonera. Ruocco, uno degli agenti dell'argentino, avrebbecomunicato alla dirigenza bianconera la decisione finale delsuo assistito: nonostante abbia ancora un anno di contratto,Tevez vorrebbe tornare da subito a Buenos Aires e chiudere lacarriera agli Xeneize. Ieri l'ad juventino Marotta avevaconfermato che a breve ci sarebbe stato un confronto conl'entourage del 31enne attaccante argentino, attualmenteimpegnato in Cile con la propria nazionale in Coppa America. El'esito dell'incontro e' stato quello che un po' tutti siaspettavano: Tevez avrebbe deciso di chiudere dopo due stagionil'avventura juventina per vestire di nuovo la maglia del 'suo'Boca, il club dove e' cresciuto. Adesso, pero', il Boca deve trovare un'intesa con la Juve,disposta a cedere il giocatore ma non gratis: la richiestapotrebbe aggirarsi fra i 5 e gli 8 milioni di euro.

La Juventusdeve pensare quindi a un futuro senza Tevez: gia' preso Dybalae con il destino di Zaza e Berardi in mano, Marotta adessosferrera' l'assalto a Mandzukic, bomber croato dell'AtleticoMadrid.

Anche perche' Cavani, praticamente imprendibile vistole cifre del suo ingaggio, ha deciso di giurare amore al ParisSaint Germain. La stessa decisione che, in pratica, hanno presoanche Ibrahimovic e Sirigu. L'incontro in Qatar tra Ibra e glisceicchi ha sortito l'effetto temuto da Galliani, insommal'attaccante svedese rispettera' l'anno di contratto che lolega ancora ai campioni di Francia. Stessa sorte per Sirigu: ilportiere della Nazionale, seguito dalla Roma, assicura che "nonc'e' motivo di lasciare il Psg". Intanto "scoppia" la pace traMilan e Inter. Galliani ha chiamato il dg nerazzurro Fassone,assicurando che non interferira' sulle trattative che l'Interha imbastito con l'Atletico Madrid per il difensore brasilianoMiranda (affare a un passo) e con il talento dell'OlympiqueMarsiglia Imbula (le parti sono vicine, anche se c'e' l'insidiaValencia).

Derby aperto invece per Kondogbia, del Monaco.Intanto il Milan continua a seguire da vicino Luiz Adriano,probabile il ritorno di Boateng.

Capitolo Roma: Nainggolan e' ormai a un passo. Sabatini sie' avvicinato alle richieste del Cagliari, ovvero 17-18 milioniper la meta' senza contropartite. Dopo Gervinho dovrebbe andarvia anche Doumbia: in cima alla lista di Garcia per l'attaccoc'e' Dzeko, ma anche Jovetic (seguito dall'Inter), Bacca eHiguain (ma sull'argentino De Laurentiis frena: "Se dovessearrivare un 'pazzo' che ci offre l'importo previsto nellaclausola rescissoria potremmo pensare anche ad altro"). Menocalda la pista Immobile, che piace anche a Napoli (nelleprossime ore attese le firme di Valdifiori e Hysaj dall'Empoli)e Lazio.

Praticamente certo l'addio di Destro, con Fiorentina eBologna alla finestra. Dopo aver raggiunto l'accordo economicocon il Cagliari per l'acquisto di Avelar, il Torino staincontrando piu' difficolta' del previsto nel raggiungerel'intesa con il mancino 26enne. "Stiamo lavorando perraggiungere un accordo, ma e' difficile - dice il suo agenteRobalinho - Stiamo facendo il massimo". L'ex viola Richards siavvicina all'Aston Villa, mentre Kjaer, difensore ex Roma ePalermo, e' del Fenerbahce. (AGI).



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it