La partita tra il Norwich e il Chelsea divisa tra i cori per Abramovich e le bandiere Ucraine vietate

La partita tra il Norwich e il Chelsea divisa tra i cori per Abramovich e le bandiere Ucraine vietate

I tifosi in trasferta per sostenere la squadra del magnate russo Roman Abramovich colpito dalle restrizioni per il conflitto. la gara terminata 3-1 per il Chelsea

tifosi chelsea cori per abramovich e bandiere ucraine vietate 

AGI - Cori e canti prima del calcio d'inizio della gara Norwich-Chelsea per il patron Roman Abramovich. I tifosi del Chelsea hanno voluto così espremere sostegno all'imprenditore russo colpito dalle restrizioni del governo Inglese a seguito del conflitto in Ucraina.

Sul campo la partita è finita 3-1 in favore del Chelsea con le reti di Chalobah, Mount, Havertz e Pukki per i padroni di casa. 

Come risposta ai tifosi del Chelsea che hanno intonato il nome di Roman Abramovich dagli spalti dei sostenitori del Norwich si sono sentiti cori ironici come: "Il Chelsea è in bancarotta, ovunque vada" e "Dove sono finiti i vostri soldi?".

Nella stessa serata i tifosi del Norwich del gruppo 'Along Come Norwich' avevano annunciato l'intenzione di sventolare nel corso della partita le bandiere dell'Ucraina ma, come riferito sui social dagli stessi tifosi, questo sarebbe stato impedito dallo stesso club.

"Stasera avevamo in programma una piccola esibizione delle bandiere - hanno scritto su Twitter i sostenitori del Norwich - tuttavia il club ci ha informato questo pomeriggio che l'uso delle bandiere ucraine non sarebbe stato consentito. Questa è una totale sciocchezza, se c'è una partita per usarle è quella di stasera, più di qualsiasi altra. Quindi niente bandiere stasera".