Dalle Olimpiadi alla Formula 1, lo sport si ferma per il coronavirus

Dalle Olimpiadi alla Formula 1, lo sport si ferma per il coronavirus

I timori di contagio stravolge i calendari sportivi mondiali: dall'atletica leggera, al biathlon, dal ping pong al golf, dal motomondiale al tennis e al rugby

Coronavirus sport Olimpiadi

© Xinhua/Avalon.red / AGF 
-

Lo sport mondiale è rivoluzionato dall'epidemia di coronavirus e spera di salvare le Olimpiadi e Paralimpiadi di quest'estate a Tokyo. Con le vittime che su scala mondiale hanno superato quota 3.000, sono oltre 70 gli eventi sportivi di oltre 20 discipline sportive che a seguito dello scoppio del Covid-19 sono stati posticipati, cambiati di sede o addirittura cancellati. Inevitabili anche ripercussioni sotto l'aspetto economico e del turismo sportivo.

In questi giorni a Losanna, l'Esecutivo, ovvero il governo, del Comitato Olimpico Internazionale si parlerà molto dicoronavirus. Il massimo organo sportivo internazionale è fiducioso di far disputare regolarmente i Giochi nella capitale giapponese. A risentire dell'emergenza del coronavirus nello sport uno dei Paesi più colpiti è l'Italia.

Finali Coppa del mondo di sci a Cortina

Manifestazioni e gare annullate, eventi posticipati, partite disputate a porte chiuse, lo sport italiano si è dovuto adeguare. A forte rischio, ma tutto dipenderà dall'evolversi della situazione sanitaria nazionale, sono le finali di Coppa del mondo sci alpino a Cortina d'Ampezzo in programma dal 18 al 22 marzo. L'evento è considerato una verifica della macchina organizzativa in vista dei Mondiali del prossimo anno. Una decisione verrà presa venerdì anche se ci sono alcune federazioni straniere, in particolare Austria e Stati Uniti, che hanno già espresso la loro contrarierà di gareggiare sulle nevi ampezzane.

Calcio

La serie A di calcio ha posticipato cinque partite e anche la finale di Coppa Italia slitta dal 13 al 20 maggio. Restando al calcio, ma spostandosi in Svizzera, fino al 23 marzo non si disputeranno incontri dopo che le società si sono rifiutate di giocare senza pubblico. Le partite di qualificazione per i Mondiali del 2022 della Cina contro Maldive e Guam si giocheranno in Tailandia e a porte chiuse. I funzionari della Uefa hanno espresso preoccupazioni per il coronavirus considerando che Euro 2020 si disputerà in più città europee.

Formula 1 e Motomondiale

I primi provvedimenti erano stati presi il 22 gennaio quando le qualificazioni olimpiche femminili sono state trasferite da Wuhan a Sydney (Australia). Lo stesso giorno il Cio aveva deciso di spostare dal 3 all'11 marzo le qualificazioni di pugilato da Wuhan ad Amman (Giordania). L'epidemia di coronavirus ha costretto la Fia a posticipare a data da destinarsi il Gran Premio di Formula 1 programmato per il 19 aprile a Shanghai. Per quanto concerne il motomondiale le due tappe iniziali, in Qatar dell'8 marzo e in Tailandia del 22 marzo, sono state cancellate.

Atletica leggera e biathlon

Tra le prime manifestazioni internazionali ad essere annullate il Mondiale indoor di atletica leggera assegnato alla cinese di Nanchino (13-15 marzo). L'evento è stato riprogrammato per il 2021. Nel biathlon la Repubblica Ceca ha chiuso agli spettatori - erano attesi oltre 100mila persone - la tappa di Coppa del mondo a Nove Mesto in Moravia che sotto l'aspetto sportivo scatterà giovedì.

Hockey e short track

Restando agli sport invernali, la federazione mondiale di hockey (Iihf) ha annullato, sentite le autorità sanitarie di ciascuna Nazione ospitante, ben sei Campionati del mondo tra under 18 e femminile in agenda tra fine marzo e i primi di aprile. Nessun torneo iridato, quindi, in Estonia, Bulgaria, Turchia, Lussemburgo, Polonia e Spagna. Il Kighizistan aveva autonomamente cancellato il Mondiale maschile di quarta divisione. Cancellato il Mondiale di short track inizialmente previsto dal 13 al 15 marzo a Seoul.

Sci nordico e ciclismo

La federazione internazionale Isu ha fatto sapere che l'evento, se verrà recuperato, si svolgerà non prima di ottobre. La maratona di sci nordico dell'Engadina che richiama circa 14mila partecipanti in calendario l'8 marzo è stata cancellata. Nel ciclismo le ultime due tappe dell'Uae Tour (Giro degli Emirati Arabi) sono state annullate perché due ciclisti italiani erano risultati positivi al test del coronavirus.

Baseball e pallanuoto

Per quanto concerne il torneo finale della qualificazione olimpica di baseball a sei squadre previsto dall'1 al 5 aprile a Taiwan è riprogrammato dal 17 al 21 giugno. Posticipo di oltre due mesi per le qualificazioni olimpiche di pallanuoto femminile che si terranno sempre a Trieste ma dal 17 al 24 maggio e non dall'8 a l 15 marzo.

Rugby e tennistavolo

Nel rugby, nell'ambito del torneo 'Sei Nazionì, la sfida tra Irlanda e Italia che si sarebbe dovuta svolgere il 7 marzo a Dublino, è stata rinviata dietro richiesta della Federazione irlandese. Il Mondale di tennistavolo di Busan (Corea del Sud) è stato provvisoriamente spostato da marzo a fine giugno.

Tennis ed altri sport

Diversi tornei annullati nel tennis. Slittamento di date e cambi di località anche nel golf, hockey su prato, rugby a sette, cricket, beach volley, lotta, sollevamento pesi e triathlon. è di oggi la notizia che alle gare pre-olimpiche di arrampicata sportiva in programma il 6 e 7 marzo a Tokyo non ci saranno atleti e l'impianto sarà testato dai personale del Comitato organizzatore. Il Mondiale di rugby paralimpico, test event in vista die Giochi a cinque cerchi, è stato cancellato.