Nazionale: Prandelli si e' dimesso; Abete, lascio la Figc

(AGI) - Roma, 24 giu. - "Al termine della partita ho rassegnatole dimissioni. Giusto prendersi le proprie responsabilita' - haspiegato Prandelli in conferenza stampa. "Prima della firma delcontratto c'era la volonta' di andare avanti e di proseguirequesto progetto. Avevamo camuffato bene in quattro anni iproblemi del calcio italiano. Poi siamo stati aggrediti, sia ioche il presidente Abete, come se fossimo un partito politico eci hanno accusato di prendere, anzi di rubare, i soldi aicontribuenti. Io ho sempre pagato le tasse e non ho mai rubatoi soldi a nessuno. Se sbaglio tecnicamente,

(AGI) - Roma, 24 giu. - "Al termine della partita ho rassegnatole dimissioni. Giusto prendersi le proprie responsabilita' - haspiegato Prandelli in conferenza stampa. "Prima della firma delcontratto c'era la volonta' di andare avanti e di proseguirequesto progetto. Avevamo camuffato bene in quattro anni iproblemi del calcio italiano. Poi siamo stati aggrediti, sia ioche il presidente Abete, come se fossimo un partito politico eci hanno accusato di prendere, anzi di rubare, i soldi aicontribuenti. Io ho sempre pagato le tasse e non ho mai rubatoi soldi a nessuno. Se sbaglio tecnicamente, invece, e' undiscorso diverso e mi prendo tutte le responsabilita'". Dopo ledimissioni di Cesare Prandelli, arrivano anche quelle diGiancarlo Abete, presidente della Figc. "Andro' al ConsiglioFederale con le mie dimissioni irrevocabili - ha detto Abete -non perche' senta una particolare responsabilita' per irisultati conseguiti, ma perche' voglio favorire un livello diriflessione sulle strategie future della federazione. Era unadecisione che avevo gia' preso prima dei Mondiali, aprescindere dal risutalto. Manterro' i miei incarichi in Uefa eConi, ma voglio liberare la federazioni dalle cririche che mivengono rivolte in quanto vertice federale". .