Napoli: Benitez, "sconfitta difficile da spiegare"

(AGI) - Napoli, 14 set. - "E' difficile spiegare la sconfitta.Abbiamo fatto tanti tiri in porta: ci e' mancato soltanto ilgol. Se il primo tempo finiva 3-0 in nostro favore nessuno sisarebbe stupito. Invece siamo andati all'intervallo sullo 0-0 epoi siamo andati sotto. Nella ripresa siamo un po' calati eabbiamo attaccato con piu' confusione".Cosi', ai microfoni diSky, al termine di Napoli-Chievo, l'allenatore dei partenopeiRafael Benitez. "Lo scudetto? E' la seconda partita dicampionato: e' ancora presto. Dobbiamo capire e migliorare.Soprattutto dobbiamo reagire meglio quando subiamo gol. Negliultimi 40 minuti e in

(AGI) - Napoli, 14 set. - "E' difficile spiegare la sconfitta.Abbiamo fatto tanti tiri in porta: ci e' mancato soltanto ilgol. Se il primo tempo finiva 3-0 in nostro favore nessuno sisarebbe stupito. Invece siamo andati all'intervallo sullo 0-0 epoi siamo andati sotto. Nella ripresa siamo un po' calati eabbiamo attaccato con piu' confusione".Cosi', ai microfoni diSky, al termine di Napoli-Chievo, l'allenatore dei partenopeiRafael Benitez. "Lo scudetto? E' la seconda partita dicampionato: e' ancora presto. Dobbiamo capire e migliorare.Soprattutto dobbiamo reagire meglio quando subiamo gol. Negliultimi 40 minuti e in particolare nei venti finali non siamostati piu' molto lucidi", ha aggiunto Benitez, trovando dunquequalche analogia fra la sconfitta odierna e il ko in Championsa Bilbao."Attacco sterile? Avere un rigore a favore, fare 33tiri e costruire undici palle gol e' sinonimo di salute.Dobbiamo migliorare invece in altre cose. Insigne? Oggi hafatto il suo lavoro e il pubblico lo ha incitato parecchio.Lorenzo ha creato spazio e ha tenuto bene la palla: gli e'mancata solo un po' di precisione", ha proseguito il tecnicodel Napoli. "Hamsik? L'anno scorso aveva iniziato molto bene;poi l'infortunio ha condizionato la sua stagione. Oggi ha fattouna delle sue migliori partite, con movimenti e inserimenticontinui", ha affermato Benitez."Sconfitta amara? Quando siperde ci sono sempre e comunque stimoli a far meglio", haconcluso l'allenatore spagnolo. (AGI).