MotoGp: in Australia trionfa Marquez, Lorenzo accorcia su Rossi

(AGI) - Phillip Island (Australia), 18 ott. - Marc Marquez havinto il gp d'Australia, 16esima e terz'ultima prova delMondiale 2015 di MotoGp in programma sul circuito di PhillipIsland. Lo spagnolo della Honda, grazie a uno strepitoso ultimogiro, e' riuscito a mettersi alle spalle la Yamaha di JorgeLorenzo e la Ducati del nostro Andrea Iannone. Quarto posto peril leader del mondiale Valentino Rossi; il 'dottore' dellaYamaha perde 7 punti su Lorenzo ma ne mantiene undici divantaggio (296 contro 285) a due gare dalla fine. Lorenzo trova un grande Marc Marquez, viene infilatoall'ultimo

(AGI) - Phillip Island (Australia), 18 ott. - Marc Marquez havinto il gp d'Australia, 16esima e terz'ultima prova delMondiale 2015 di MotoGp in programma sul circuito di PhillipIsland. Lo spagnolo della Honda, grazie a uno strepitoso ultimogiro, e' riuscito a mettersi alle spalle la Yamaha di JorgeLorenzo e la Ducati del nostro Andrea Iannone. Quarto posto peril leader del mondiale Valentino Rossi; il 'dottore' dellaYamaha perde 7 punti su Lorenzo ma ne mantiene undici divantaggio (296 contro 285) a due gare dalla fine. Lorenzo trova un grande Marc Marquez, viene infilatoall'ultimo giro e deve accontentarsi del secondo posto inAustralia. "Ha fatto un giro incredibile con record di pista -commenta Lorenzo a Sky - ho cercato di chiudere la porta infrenata ma non ci sono riuscito. Sono contento che AndreaIannone abbia superato Valentino, ho preso altri 7 punti graziea lui. Negli ultimi due giorni Marc e' andato piu' veloce di mee credevo di stare dietro per tutta la gara, ma per come e'andata sono un po' deluso di aver perso la vittoria all'ultimo.La corsa tra i primi 4 e' stata molto simile, abbiamo avutopiu' o meno lo stesso ritmo, ma l'ultimo giro di Marc e' statostrepitoso, non so dove ha guadagnato questi decimi. RegaloIannone? Andrea ha fatto un week-end spettacolare, essendoitaliano non ha voluto aiutare Valentino, si e' giocata la suagara ed e' arrivato terzo, meglio per me". Niente podio invece per Valentino Rossi, superato nelfinale da Iannone. "Lui ha fatto una gara bellissima - spiegail pilota della Yamaha a Sky - nel corpo a corpo Iannone vamolto forte e quando ci si gioca il podio si da' il 110%, hasfruttato le qualita' della Ducati in rettilineo, e' statobravo. La gara e' stata bellissima ed e' un grande dispiacerenon essere sul podio e avere perso 7 punti su Lorenzo perche'oggi andavo molto forte e potevo anche batterlo. Bisognadividersi le colpe, ieri abbiamo lavorato male, non abbiamofatto quello che dovevamo, abbiamo seguito altre strade,abbiamo perso tuto il sabato verso situazioni che non hannofunzionato: nelle ultime gare la situazione era migliorata,partire dalla terza fila era molto difficile, anche se era unagara di gruppo. Essere forti gia' dal sabato sarebbe statoimportante sul piano psicologico, anche nei confronti diLorenzo. Abbiamo uno svantaggio troppo grande nel rettilineo.L'anno scorso soffrivamo meno, quest'anno e' successo qualcosa,ma la moto ha altri punti di forza, si puo' passare nellecurve. Tra una settimana ci sara' un'altra gara importantissimae cercheremo a Sepang di essere piu' veloci". Marquez parte dalla pole ma vince solo all'ultimo giro dopo strepitosi sorpassi. "Durante la gara mi sentivo bene -spiega lo spagnolo a Sky - mi sono divertito con i tantisorpassi, ho spinto un po' per riprendere Jorge Lorenzo, poi hocercato di raffreddare la moto e all'ultimo giro ho deciso dispingere e dare il 100%. Non mi aspettavo di riprendere Jorgeabbiamo lavorato sodo, i risultati non arrivavano ma sonocontento. Prima della gara mi sentivo forte, ma le due Yamahasono andati piu' forti che in prova. Sorpasso su Rossi? Siamostati sul punto di cadere tutti e due l'ultimo sorpasso e'stato bellissimo. Cosa e' mancato quest'anno? Essere piu'costanti in ogni circuito, a Motegi ad esempio abbiamo fattotanta fatica. Proviamo a finire bene e impariamo da questastagione".(AGI).