MotoGp: Catalogna, Aleix Espargaro' e le Suzuki volano

(AGI) - Montmelo'  - Aleix Espargaro' in sellaalla Suzuki Ecstar domina le qualifiche del Gran Premio diCatalogna della MotoGP. Il  

(AGI) - Montmelo' (Spagna), 13 giu. - Aleix Espargaro' in sellaalla Suzuki Ecstar domina le qualifiche del Gran Premio diCatalogna della MotoGP. Il pilota di Granollers ha spinto lasua moto a tempo di record, fermando i led del display su1'40"546, frantumando la precedente prestazione di DaniPedrosa. Sfruttando la possibilita' di usare le gomme supersoft la Suzuki si e' messa tutti dietro. Infatti al fianco diAleix ci sara' il compagno di squadra Maverick Vinales cheaveva firmato la migliore prestazione nella terza sessione diprove libere. Per lui solo 83 millesimi di ritardo e 17 divantaggio su Jorge Lorenzo. Il mallorchino della Movistar Yamaha, e' stato il primo deipiloti dei factory team che non possono usufruire delle gommedi mescola super morbida, ma soprattutto ha mostrato di avereil miglior passo gara che domani potrebbe consentirgli di fareil poker di vittorie, avvicinandosi sempre piu' alla vettadella classe regina che, per ora, vede al comando il compagnodi squadra Valentino Rossi, davanti per soli sei punti. Il"Dottore" non e' riuscito a ottenere le stesse prestazioni delteam mate e domani partira' dalla terza fila con il settimotempo con un crono superiore al mezzo secondo. Davanti alpesarese ci saranno anche le die Honda Hrc di Marc Marquez eDani Pedrosa che stringono in sandwich la Ducati di AndreaDovizioso. Il campione del mondo in carica e' stato piu' lentodi due decimi rispetto alla Suzuki di Espargaro', mentreDovizioso con la Ducati GP15 e' a 361 millesimi, ma davanti di21 a Dani Pedrosa che era stato costretto ad effettuare la Q1per qualificarsi al quarto d'ora decisivo della Q2 che hadisegnato la griglia di partenza. Al fianco di Valentino Rossiin terza fila troviamo la M1 del team Tech 3 di Bradley Smith ela Honda "sat" del Team CWM LCR dell'altro britannico CalCrutchlow. Dalla quarta, invece, scatteranno il colombiano YonnyHernandez con la Ducati del Pramac Racing, Pol Espargaro' conla seconda Monster Yamaha Tech 3 e Andrea Iannone. Il pilota diVasto, purtroppo, nel suo ultimo tentativo ha per errore messola folle e quindi ha perso del tempo prezioso, finendo con ildodicesimo tempo. Domani la gara sara' comunque molto lunga (25giri) e calda e c'e' da attendere una delle partenze fulmineedi Jorge Lorenzo che se dovesse prendere la testa della corsa,potrebbe provare a imporre il suo ritmo. In ogni caso sara'interessante vedere la prestazione delle Suzuki in gara e ladurata delle gomme. Un plauso va al 17enne riminese EneaBastianini, che ha conquistato la sua prima pole position dellacarriera nella Moto3, con la Honda deol Gresini Racing Team.Pole e tempo record anche per il francese Johann Zarco (AjoMotorsport) in Moto 2. (AGI).