Il Real vuole Neymar, Zarate in viola, Dodo' alla Samp

Meno 11 giorni alla chiusura del calciomercato

Il Real vuole Neymar, Zarate in viola, Dodo' alla Samp
 neymar

Roma - Il Real Madrid corteggia Neymar. Secondo la stampa spagnola, in particolare per il programma "Al Primer Toque" dell'emittente Onda Cero, l'attaccante brasiliano, in compagnia del padre e dell'agente Wagner Ribeiro, avrebbe incontrato i dirigenti del club blanco in occasione della cerimonia del Pallone d'Oro, lo scorso 11 gennaio a Zurigo. Per i media iberici un incontro che potrebbe anche restare tale, ma che darebbe a Neymar la possibilita' di avere argomenti importanti in sede di rinnovo e adeguamento dell'ingaggio. Secondo il "Mundo Deportivo", giornale di Barcellona, le cose stanno diversamente.Dopo aver ricordato che sia Neymar che Suarez hanno scelto il Barcellona piuttosto che il Real quando hanno lasciato le rispettive squadre, il quotidiano catalano non esclude che Florentino Perez corteggi il brasiliano nella speranza di fare un nuovo sgarbo ai rivali come tempi di Luis Figo. In realta, pero', secondo "MD", Neymar e il club lavorano su un rinnovo fino al 2020 e il giocatore stesso spinge per questa soluzione perche' intende allungare la sua avventura nel Barcellona.

Meno undici alla chiusura del mercato e la Fiorentina si scatena. Con l'argentino Tino Costa, preso dallo Spartak Mosca dopo la parentesi al Genoa, il club dei Della Valle ha ufficializzato l'acquisto di Zarate dal West Ham e si appresta a prendere anche Tello dal Barcellona.

Il modo migliore per replicare alle richieste di Paulo Sousa e a qualche critica arrivata dai tifosi, anche perche' Rossi e' praticamente un giocatore del Levante. "Stiamo lavorando sulla partenza del giocatore al Levante, ci siamo incontrati stamattina con i dirigenti viola, e' stato un incontro positivo - dice l'agente di Pepito, Andrea Pastorello - Sembra ci sia la volonta' da parte della Fiorentina di riportarlo a Firenze a fine anno e questo ci fa piacere. Quello del giocatore e' un arrivederci, non un addio, non lo abbiamo mai pensato".

Segnali poco chiari dalla Cina. Dopo l'affare Luiz Adriano saltato in extremis, anche Guarin e Gervinho vanno a caccia di certezze prima di dare il loro definitivo si' rispettivamente a Jiangsu e Shanghai: Inter e Roma stanno a guardare, in particolare i nerazzurri aspettano con ansia i 18 milioni di euro promessi per fiondarsi su Soriano e/o Eder.

Intanto un affare con la Samp c'e' stato: Dodo' e' diventato blucerchiato, stesso destino che potrebbe avere Ranocchia. L'ex Vidic e' nel mirino dell'Aston Villa. La Roma ha da tempo l'accordo con il Genoa per Perotti, Sabatini vuole anche El Shaarawy e il Milan e' disposto a cederlo.

E la Juve? Lavora piu' per il futuro. Mandragora e' stato preso e restera' al Pescara, ma dietro Sensi e Trotta al Sassuolo non c'e' l'ombra di Marotta. Lo assicura l'amministratore neroverde Carnevali: "La nostra filosofia e' quella di continuare con ragazzi giovani, possibilmente italiani, e lo stiamo dimostrando con Sensi e Trotta. Ma la Juve non c'entra con questi acquisti", dice.

L'Udinese sfoltisce la rosa: via Insua, Evangelista, Marquinho, Nico Lopez e Hallberg, tutti ceduti a titolo temporaneo. Insua e' stato ceduto al club argentino del Newell's Old Boys, Evangelista ai greci del Panathinaikos allenato da Stramaccioni, Marquinho al club saudita Al Ahli Saudi, Lopez agli uruguaiani del Nacional, Hallberg agli svedesi dell'Hammarby. Prosegue la campagna di rafforzamento del Carpi: e' ufficiale l'ingaggio dal Bari del difensore Sabelli. La formula e' quella del titolo temporaneo con diritto d'opzione a favore della societa' biancorossa, che diverra' obbligatorio in caso di permanenza in Serie A. In B, il Novara ha raggiunto l'accordo con il Perugia per il trasferimento in azzurro a titolo definitivo del centrocampista Lanzafame, classe 1987; il Lanciano invece prende in prestito con riscatto e controriscatto dalla Sampdoria il giovane attaccante scuola Inter Bonazzoli.

(21 gennaio 2016)