Il colonnello Paglia ai Campionati Italiani Pesistica paralimpica

(AGI) - Roma, 21 nov. - Prenderanno il via domani a Palermo iCampionati italiani di pesistica paralimpica. E per la primavolta vi partecipera' anche una Medaglia d'Oro al ValorMilitare in rappresentanza delle Forze Armate. Grazie a unprotocollo d'intesa siglato con il Comitato ItalianoParalimpico e il ministero della Difesa, si da' infattil'opportunita' ai militari rimasti feriti durante l'eserciziodel proprio dovere di poter fare sport e di andare oltre lediverse abilita'. A rappresentare i militari ci sara' ilcolonnello Gianfranco Paglia, che nel luglio 1993 perse l'usodelle gambe dopo essere rimasto gravemente ferito

(AGI) - Roma, 21 nov. - Prenderanno il via domani a Palermo iCampionati italiani di pesistica paralimpica. E per la primavolta vi partecipera' anche una Medaglia d'Oro al ValorMilitare in rappresentanza delle Forze Armate. Grazie a unprotocollo d'intesa siglato con il Comitato ItalianoParalimpico e il ministero della Difesa, si da' infattil'opportunita' ai militari rimasti feriti durante l'eserciziodel proprio dovere di poter fare sport e di andare oltre lediverse abilita'. A rappresentare i militari ci sara' ilcolonnello Gianfranco Paglia, che nel luglio 1993 perse l'usodelle gambe dopo essere rimasto gravemente ferito a Mogadiscionella battaglia del pastificio. Dopo l'ottimo risultato ottenuto dalla squadra italiana cheha partecipato lo scorso settembre alla prima edizione degliInvictus Games a Londra, fortemente voluti dal principe Harry,domani inizia una nuova sfida: "Non posso non ringraziare laDifesa - ha dichiarato il Col. Gianfranco Paglia - perl'attenzione che ha nei confronti di noi militari che abbiamosubito lesioni permanenti durante lo svolgimento del nostrolavoro. L'Italia e' l'unica Nazione che consente nonostante leforti limitazioni fisiche di essere reintegrato all'internodella propria Forza Armata continuando a indossare l'uniforme.Il messaggio che mi piace dare e' che non esistono barriere cheimpediscono ad un essere umano di avere una vita piena. Leuniche barriere sono quelle mentali". Il protocollo firmato neimesi scorsi, ha aggiunto, "e' un passo in avanti di grandeimportanza civile e dimostra che e' possibile fare delle coseimportanti anche a livello sportivo nonostante le disabilita'.Ed e' questo il motivo per cui reputo che la nostra Nazione siauna delle piu' avanzate da un punto di vista legislativo per latutela dei diritti dei diversamente abili. Si tratta ora didare concretezza alle giuste intenzioni dei nostrilegislatori". (AGI).