F. 1: Gp Canada. Arrivabene "problema elettronico per Vettel"

(AGI) - Montreal (Canada), 6 giu. - "Quello che e' successo aSebastian e' un problema elettronico, spiacevole, ma checonosciamo da Barcellona. Si pensava di averlo risolto e invecenon e' cosi' e quindi e' meglio che ci diamo una mossa".Maurizio Arrivabene commenta cosi' ai microfoni di SkyF1 ilproblema alla centralina che non ha permesso a Sebastian Vetteldi superare la Q1 e che quindi lo costringera' a partire dallaquindicesima posizione. Un Vettel che nonostante la delusionee' rimasto al box a seguire le qualifiche del compagno disquadra Kimi Raikkonen che invece partira' dalla seconda

(AGI) - Montreal (Canada), 6 giu. - "Quello che e' successo aSebastian e' un problema elettronico, spiacevole, ma checonosciamo da Barcellona. Si pensava di averlo risolto e invecenon e' cosi' e quindi e' meglio che ci diamo una mossa".Maurizio Arrivabene commenta cosi' ai microfoni di SkyF1 ilproblema alla centralina che non ha permesso a Sebastian Vetteldi superare la Q1 e che quindi lo costringera' a partire dallaquindicesima posizione. Un Vettel che nonostante la delusionee' rimasto al box a seguire le qualifiche del compagno disquadra Kimi Raikkonen che invece partira' dalla seconda filacon il terzo tempo. "Credo che in una squadra vera sia normale che un pilota alquale e' andato male qualcosa, anche se non per colpa sua,rimanga con la squadra e stia vicino al suo compagno che oggiha fatto molto bene" aggiunge il team principal della Ferrari."Io scommetto sempre in primis sulla Ferrari e poi sui suoipiloti perche' se sono li' un motivo c'e'. Oggi e' andata moltobene a Kimi che ha conseguito una buona posizione in griglia madomani ci sono in palio i punti e vediamo di fare ancorameglio" afferma Arrivabene che poi sulla possibilita' disorpassare su una pista come quella di Montreal, aggiunge:"Questo e' importante, ce ne vorrebbero delle altre dovesuperare. Ma pista, acqua, vento o pioggia sono tutte scuse:quando una macchina va forte dappertutto o e' davvero fortesuperi su ogni tipo di pista". Il team principal della Ferrari,quindi, rivela che pensera' prima al suo lavoro e dopo allafinale di Champions League tra Juventus e Barcellona. "Adessovado al debrifing perche' voglio capire bene quello che e'successo. Questo e' il mio lavoro, poi, se c'e' tempo guardo lapartita - dice Arrivabene che fa parte del consigliod'amministrazione della Juventus - Lo sport che faccio qui e'il mio lavoro. Il calcio e' un'altra parte della mia vita, maoggi sono qui a lavorare".(AGI).