Euro U.21: Italia batte anche Irlanda, decide Parigini

(AGI) - Vicenza - L'Italia cala il tris. Dopo ildoppio successo sulla Slovenia, l'Under 21 di Gigi Di Biagiobatte 1-0 l'Irlanda  

(AGI) - Vicenza, 13 ott. - L'Italia cala il tris. Dopo ildoppio successo sulla Slovenia, l'Under 21 di Gigi Di Biagiobatte 1-0 l'Irlanda e l'aggancia al comando con 9 punti nelgruppo 2 di qualificazione agli Europei del 2017. A decidere ilmatch il neoentrato Parigini al 21' della ripresa. EspulsoBernardeschi.

Non e' stata un'Italia brillante, ma ha mostrato compattezza e carattere, soffrendo anche il giusto dopo l'ingenua espulsione di Bernardeschi a 20' dalla fine. Per gli Azzurrini un bel tre su tre che fa ben sperare per il futuro.Su un'azione personale di Kavanagh, Byrne - di gran lunga il piu' talentuoso dei suoi - mira all'angolo ma Cragno si supera. E' la prima azione di rilievo di una partita che va a sprazzi e che Di Biagio decide di giocarsi come Conte in Azerbaijan, con un 4-4-2 molto offensivo vista la presenza di Bernardeschi e Boateng sulle fasce, con Monachello - decisivo in Slovenia con due gol e un assist - e Cerri in avanti. Out Benassi, chiavi del centrocampo a Cataldi affiancato da Mandragora. La pioggia vicentina bagna un po' le polveri di Bernardeschi, che sbaglia diverse scelte e fatica ad accendersi, anche perche' ben contenuto dal dispositivo difensivo irlandese (non a caso zero i gol subiti dalla squadra di King, a punteggio pieno, in tre partite). Si fa perdonare, il talento viola, con profondi recuperi difensivi che fanno comunque sorridere un Di Biagio che pero' non vede mai tirare in porta i suoi ragazzi nei primi 45'. L'intervallo non porta cambi o scossoni: il raggio d'azione degli Azzurrini e' appena piu' avanzato, pero' la doppia linea di quattro impostata da King rende complicati i rifornimenti a Cerri e Monachello, che faticano ad avere palloni giocabili. Se Bernardeschi riesce a innescare il proprio sinistro (abbondantemente a lato) e' solo perche' Lenihan sbaglia un appoggio in mezzo al campo servendo Boateng che lancia il numero 10. L'epilogo non e' dei migliori. Parigini per Cerri la prima mossa del ct. E, come a Capodistria, e' quella decisiva: su uno splendido lancio di Bernardeschi, l'attaccante del Perugia si infila centralmente e col destro fa secco Rogers, che non riesce a mantenere l'imbattibilita'. Italia in vantaggio al 67' alla prima vera occasione. Neanche il tempo di gioire pero' che Bernardeschi, gia' ammonito, si fa espellere ingenuamente calciando via un pallone e lasciando gli Azzurrini in 10 per i restanti 20 minuti.C'e' da soffrire. Cullen e soprattutto Kavanagh sbagliano la mira da ottima posizione, mentre il gran sinistro di O'Dowda mette i brividi a Cragno e il destro di Connolly sibila appena alto. Trema ma tiene la difesa azzurra. E il cammino verso gli Europei del 2017, ancora lunghissimo, non poteva cominciare meglio.