Dalle moto d'acqua ai runabout, a Otranto si corre sul mare - FOTO

Dalle moto d'acqua ai runabout, a Otranto si corre sul mare - FOTO
Dalle moto d'acqua ai runabout, a Otranto si corre sul mare.

Otranto - Da domani e per due giorni Otranto sarà  protagonista mondiale di uno dei più importanti eventi sportivi internazionali  di motonautica: la gara di apertura del Campionato del Mondo AQUABIKE UIM-ABP – Gran Premio d’Italia. Le acque della baia idruntina si trasformano, in un circuito mozzafiato con oltre 80 raider da 25 paesi. Qui gli ski, i runabout o più semplicemente le moto d’acqua, chiamatele come volete, si daranno battaglia per aggiudicarsi la vittoria e dar il via alla scalata per il titolo di Campione del Mondo attualmente nelle mani di Yousef Al Abdulrazzaq (KUW) nel Runabout; di Jennifer Menard (FRA) nello SKI Ladies; di Kevin Reiterer (AUT) nella SKI Division e di Rok Florjancic (CRO) nel Freestyle.

Guarda LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Tre giorni intensi di gare, in un circuito misto e molto tecnico, giocato tra rettilinei e curve con  ben 25 virate, singole e doppie. I piloti correranno in parte al di fuori della baia, in mare aperto, per rientrare poi all’interno. Si mette in gioco la loro bravura ed esperienza, oltre che il fisico, con le moto che schizzano veloci nel blu dell’Adriatico tra prove e gare ad alto tasso di adrenalina, che daranno maggior spettacolo se il mare sarà mosso. In gara è richiesta, dunque, forza ed equilibrio, agilità di braccia e gambe e molta elasticità fisica, in particolare, nello spettacolare e divertente freestyle che elettrizza il pubblico con le singole esibizioni tra manovre di No Hands – Senza braccia, Backflip, Submarine, Barrel Roll e Superman, quest’ultimo, inventato dall’italiano Roberto Mariani, che qui tutti aspettano assieme ai fortissimi fratelli croati  Rok e Nac Florjancic.

Tutta l’area circostante si trasformerà in un immenso villaggio sportivo aperto al pubblico, con l'obiettivo di superare le oltre 25.000 presenze dell’edizione 2015, da cui assistere alle gare. In orari stabiliti, è possibile accedere ai paddock per un selfie ravvicinato con i piloti e le moto. Alle spettacolari gare di Ski Division uomini e donne, Runabout e le acrobatiche performance di Freestyle, per il quale è prevista sabato 11 un’esibizione serale, si affiancano i pomeriggi e le notti musicali con i dj set più in voga, organizzati, nell’area del vecchio Molo Santissimi  Martiri, dal Maestrale. (AGI)